COMUNE DI MILANO APPROVA MOZIONE PER LA RIAPERTURA DEI NAVIGLI

413

Il 26 Marzo 2018 alla riunione del consiglio comunale di Milano è stata approvata la mozione 231: tema della mozione la riapertura dei Navigli.

L’attuale percorso dei due Navigli a Milano è di dimensione modesta rispetto alle dimensioni del comune. Entrambi hanno un percorso che li porta fuori Milano ma si addentrano nella città solo fino a Porta Ticinese, nella cerchia dei Bastioni, dove si incontrano nella Darsena; ma non è sempre stato così un tempo si poteva vedere il fiume anche in centro: famoso è l’episodio del poeta futurista Filippo Tommaso Marinetti che all’inizio del ventesimo secolo cade con tutta la sua auto in un corso d’acqua che passava per via Senato nel centro di Milano.

Da anni nella città di Milano e in tutta la regione Lombardia si discute la possibilità di lavori che riportino i Navigli al loro percorso originale: in effetti la riapertura dei Navigli era uno dei punti più rilevanti del programma elettorale del sindaco di Milano Beppe Sala nella convinzione che oltre a dare alla città un maggiore valore estetico possa anche portare vantaggi economici e opportunità di lavoro.

La mozione 231 per la riapertura dei Navigli è stata quindi discussa in consiglio comunale e approvata con un totale di venticinque voti favorevoli dodici contrari e due astenuti. Per una mozione di questa importanza non sono mancate le discussioni e i contrasti fra i consiglieri: mentre la maggioranza ha per lo più espresso pareri in armonia con la giunta sulle opportunità che questi lavori aprirebbero, l’opposizione ha esposto diversi dubbi.

Dal Movimento 5 Stelle il Consigliere Corrado ha esposto con molta calma i dubbi sulle reali opportunità economiche che nascerebbero dalla riapertura dei Navigli e ha mostrato una certa preoccupazione per le spese collegate ai lavori. L’ala destra del consiglio comunale con toni più accesi si è espressa in contrasto con la mozione 231 condividendo l’opinione del Consigliere Corrado e in più accusando l’attuale amministrazione di avere difficoltà soprattutto legate alle tempistiche per lavori di grande portata sulla città: il Consigliere De Pasquale ha quindi espresso la sua preoccupazione sul  tempo che potrebbero impiegare i lavori per la riapertura dei Navigli e per i danni che porterebbero alla circolazione per lungo tempo nella zona centrale della città.

Articolo di Daniel Bidussa

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...