Bologna, scomparso lo scrittore Gianni Celati

Il cordoglio del Sindaco della città, Matteo Lepore.

Bologna, “uno dei maggiori narratori del Novecento e protagonista di quella stagione letteraria e creativa della Bologna tra gli anni ’70 e ’80 indimenticabile, attorno alla quale è cresciuta una generazione di artisti da Pier Vittorio Tondelli, ad Andrea Pazienza a Roberto Freak Antoni e tanti altri“. Così il Sindaco di Bologna Matteo Lepore sulla scomparsa dello scrittore, traduttore e saggista Gianni Celati.

Celati – continua Leporeva ricordato anche per i suoi corsi di letteratura angloamericana al DAMS, che hanno segnato un epoca, con seminari leggendari come quello su Lewis Caroll, un vero e proprio esperimento di scrittura collettiva, dove con studenti e studentesse venivano creati esperimenti narrativi e storie attorno ad una Alice disambientata, rispetto al testo originale di Carroll. Ci lascia un maestro della scrittura, capace di creare paesaggi narrativi indelebili”.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...