BILANCIO PREVISIONALE: OK DEL COMUNE DI MILANO

150

Il 12 Marzo alla riunione del consiglio del comune di Milano ha avuto luogo la votazione per l’approvazione del bilancio previsionale 2018-2020. Con trenta voti favorevoli e quattordici contrari il bilancio è stato approvato. Subito dubito l’approvazione del bilancio si è passati alla seconda votazione che ha visto approvata l’immediata eseguibilità dello stesso con trentuno voti favorevoli, tre contrari e sette astenuti.

Nei giorni passati, prima di arrivare alla fase della votazione, sono stati discussi i vari emendamenti presentati dai diversi gruppi consiliari: nonostante qualche dubbio sul bilancio previsionale dell’ala destra dell’aula e del Movimento 5 Stelle in definitiva il bilancio è stato approvato con una netta maggioranza.

A rendere ulteriormente complessa la discussione in aula a Palazzo Marino, il palazzo del comune di Milano, sono arrivate le incertezze sulla situazione politica del paese: al momento non si è formato il nuovo governo e non è prevedibile con assoluta sicurezza l’appartenenza politica di chi ne farà parte, questo rende difficile prevedere quali saranno le posizioni dell’esecutivo sui comuni in generale e su Milano in particolare.

L’assessore al bilancio Roberto Tasca ha dichiarato:“ Il fatto che la discussione sul Bilancio di previsione si sia esaurita in poche indica il buon lavoro svolto a tutti i livelli. Un lavoro di preparazione e di chiaro indirizzo amministrativo che contiene le spese e lascia inalterata la qualità dei servizi di una città in continua crescita i cui bisogni si vanno allargando”.

Rimangono così costanti le entrate rispetto all’anno scorso, costante anche il volume delle uscite che resta di settecentoquaranta milioni.

Con questa votazione la chiusura per il 2018 è fissata a 3,1 miliardi di euro mentre si è chiusa a 2,4 miliardi di euro la parte in conto capitale.

Articolo di Daniel Bidussa

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...