Aler Milano, Bolognini: 7,5 milioni di interventi per le Case Bianche di via Salomone

Milano, 25 Giugno 2020 – L’Aler in via Salomone a Milano ha in corso lavori di ristrutturazione e riqualificazione delle Case Bianche.

“I lavori che oggi ho voluto toccare con mano sono un segnale importante, non solo per il quartiere di via Salomone, ma per tutta la città di Milano”. Così l’assessore regionale alle Politiche sociali, abitative e Disabilità, Stefano Bolognini, durante un sopralluogo, ha commentato le opere che si stanno realizzando nei noti edifici Aler di Milano, finanziati in larga parte da Regione Lombardia.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

I partner di Regione e Aler in via Salomone per ristrutturare gli alloggi

“I palazzi prima famigerati, poi famosi per la visita di Papa Francesco nel marzo 2017 – ha detto Bolognini – sono sottoposti a interventi che i residenti attendevano da tempo e che oggi si stanno concretizzando grazie al lavoro sinergico di Regione, Aler Milano, Municipio, Comitato di quartiere e varie realtà territoriali”.

Le spese per l’intervento di manutenzione straordinaria in corso

L’intervento di manutenzione straordinaria prevede un impegno complessivo di spesa di 7.544.882 euro, di cui quasi il 90% (6.608.213 euro) finanziati da Regione Lombardia, il rimanente (936.669 euro) a valere sui fondi Aler.

“Per via dell’emergenza Covid – ricorda l’assessore regionale – tra marzo e aprile i lavori hanno subito uno stop di alcune settimane, ma sono ripartiti il 4 maggio. In questo momento l’azienda costruttrice sta effettuando le opere di risanamento delle facciate su una parte degli edifici e di rifacimento degli impianti elettrici delle parti comuni, come ho potuto constatare di persona”.

Laboratorio sociale per individuare e sostenere persone e famiglie fragili

“Si tratta di un impegno condiviso da tutti – aggiunge l’assessore Bolognini – che ha trovato avvio col lancio del Progetto laboratorio sociale ‘Pro-Salomone’ da parte di Regione in collaborazione con Aler Milano, per favorire azioni di sviluppo e coesione sociale. Un progetto che vede Aler come capofila e comprende diverse associazioni e cooperative attive nel quartiere, collocandosi in continuità con le azioni di sviluppo sociale intraprese dal 2013 da parte dei soggetti che costituiscono il partenariato odierno”.
“Molteplici sono gli obiettivi che ci proponiamo – dice l’assessore regionale con delega alle Politiche sociali, abitative – con questo progetto. Tra i principali ricordo l’individuazione e il sostegno di persone e famiglie fragili, l’inserimento lavorativo, il potenziamento del senso di appartenenza alla comunità di abitanti e la sperimentazione di modelli di contrasto al disagio abitativo”.

A breve un incontro di quartiere per esporre gli interventi

“Con questa iniziativa – ricorda Bolognini – vorremmo raggiungere e coinvolgere tutti i residenti, che sono circa 500 persone, dei quali un centinaio sono in una situazione di fragilità socio-economica”.
A breve – spiega l’assessore – contiamo di organizzare un incontro di quartiere, per esporre il programma degli interventi che effettueremo e raccogliere le eventuali criticità o istanze”.

I lavori pianificati alle Case Bianche di via Salomone

Di seguito, l’elenco dei lavori pianificati per il quartiere Salomone:
Copertura: rifacimento della coibentazione, sostituzione dei pannelli in lamiera ammalorati, rifacimento del canale di gronda e dell’impermeabilizzazione dei vani tecnici (scala e ascensori) e dotazione linea vita per tutta la copertura;
Facciate: risanamento con nuova tinteggiatura e plafone del piano pilotis (pilastri in cemento armato) , rifacimento cappotto grazie ad ecobonus 110% (in attesa decreto attuativo del Governo);
Vani scala: sistemazione parti comuni e sostituzione dei portoncini d’ingresso, messa a norma impianti ascensore ed elettici delle parti comuni;
Sistemazioni esterne: rifacimento della pavimentazione, messa a norma di parapetti e ringhiere, ripristino e fornitura di nuovi elementi decorativi (aiuole, rotonde e panchine in cemento) e illuminazione;
Alloggi: sostituzione scaldabagni a gas nei monolocali con boiler elettrici a pompa di calore, previa predisposizione linea elettrica dedicata.

I lavori proseguono: sostituzione ascensori e impianti a gas desueti

“Tuttavia – conclude l’assessore Bolognini – questo è solo l’inizio. Vogliamo migliorare la qualità della vita degli inquilini di via Salomone, nonostante la grave difficoltà che segue l’emergenza Coronavirus e la ‘tassa’ governativa che si è abbattuta sulle Aler anche per gli immobili sfitti e occupati. Noi non ci fermiamo e faremo il possibile per realizzare altri interventi, oltre a quelli in corso. Mi riferisco, ad esempio, alla sostituzione di 17 ascensori nell’ambito di una sistemazione generale delle parti comuni. Poi agli interventi per la messa a norma degli impianti a gas in 140 monolocali, inclusa la rimozione degli scaldabagni esistenti negli alloggi. Ma anche alla predisposizione di una linea dedicata per l’alimentazione dei boiler elettrici e alla fornitura e posa degli stessi”


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...