A MILANO ECO-ISOLE PER BUTTARE RESPONSABILMENTE PICCOLI OGGETTI ELETTRONICI

733

È una collaborazione fra AMSA ed Ecolight a far nascere un progetto innovativo che verrà sperimentato da adesso fino al Luglio del 2019 a Milano con l’obiettivo di permettere ai cittadini di disfarsi responsabilmente degli oggetti elettronici ad uso domestico.

Oggetti come lampadine fulminate, radioline non più funzionanti, vecchi ferri da stiro etc. potranno essere buttati nelle ecoisole. Si tratta di speciali cassonetti per la raccolta differenziata installati in quattro punti della città, in particolare: in Viale Zara 100, in via Peroni 56 (presso la biblioteca Valvassori Peroni), in via Oglio 18 e in Viale Tibaldi 55.

Innovativo non solo nel progetto in sé ma anche nel suo funzionamento: si tratta infatti di cassonetti automatici usufruibili con la tessera sanitaria. Dopo aver fatto strisciare la tessera nell’apposita fessura verrà richiesto all’utente che tipo di prodotto deve buttare, si aprirà quindi il settore corrispondente. Quando il cassonetto sarà pieno verranno immediatamente informati gli addetti ai lavori per svuotarlo.

Nasce così un sistema sperimentale efficace per migliorare ulteriormente la situazione della raccolta differenziata a Milano. Figlio di AMSA, che si occupa della pulizia di Milano e dei comuni vicini, e di Ecolight, che dal 2004 è un sistema collettivo certificato, che insieme rispondono così alle richieste di un progetto europeo che proprio Ecolight ha fatto nascere per facilitare la raccolta di oggetti di piccole dimensioni.

L’assessore del Comune di Milano a Ambiente e Mobilità, Marco Granelli, ha dichiarato: “I milanesi sono bravissimi a fare la differenziata. Ben venga questa semplificazione per la raccolta dei rifiuti particolari ma preziosi per la differenziata e a forte impatto ambientale. Continuiamo a essere all’avanguardia”.

Articolo di Daniel Bidussa


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...