007 ucraini uccidono uno dei mediatori di Zelensky: “Era una spia russa”

Ukrainska Pravda riporta la morte dell'uomo, verso cui c'erano "forti prove" che stesse fornendo informazioni ai russi

Uno dei mediatori presenti alle trattative di pace con la Russia è stato ucciso dal fuoco amico dei servizi segreti ucraini. Secondo quanto riporta Ukrainska Pravda, citata anche da The Kyiv Independent, l’uomo è morto durante un tentativo di arresto da parte degli 007 davanti al tribunale di Pechersk.

Secondo i media ucraini, l’intelligence aveva raccolto “forti prove” che stesse fornendo informazioni ai nemici russi.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...