Torino, 6 arresti pochissime ore: 5 pusher per spaccio ed una 25 enne per resistenza, minaccia e lesioni a Pubblico Ufficiale

Sequestrate centinaia di dosi, 1 kg di cocaina da lavorare e oltre 30000 €, la ragazza si era scagliata contro i poliziotti sanzioni a causa delle sanzioni per le violazioni anti-covid

Torino, 6 arresti pochissime ore: 5 pusher per spaccio ed una 25 enne per resistenza, minaccia e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Nell’ambito dell’intensificazione dei controlli del territorio predisposti dal Questore di Torino nel quartiere Barriera Milano, con particolare riferimento all’area di corso Vercelli e corso Palermo, sono ben 6 le persone tratte in arresto dai poliziotti del Commissariato di zona nelle scorse ore.
Si tratta di 5 pusher, 4 di nazionalità senegalese ed un gabonese, controllati nelle immediate vicinanze delle loro abitazioni, dopo attenti servizi di osservazione.
I pusher, oltre ad avere con sé svariate dosi di crack già confezionato in ovuli e pronti allo smercio, in alcuni casi detenevano presso i loro alloggi ingenti quantitativi di stupefacente. I poliziotti hanno infatti posto sotto sequestro oltre 1 kg di cocaina che un 38enne senegalese con precedenti nascondeva a casa, unitamente alla somma di 30000€, verosimilmente di provento delittuoso in quanto l’uomo non svolge alcuna attività lavorativa.
Durante le diverse operazioni, un ventunenne senegalese, per evitare il controllo e l’arresto da parte degli agenti, dapprima ha ingerito alcune dosi di cocaina e successivamente, in uno strenue tentativo di resistenza, ha cagionato lesioni a due poliziotti.
Infine, sabato notte, nel contesto di un controllo di un circolo privato, gli investigatori hanno riscontrato la presenza di una ventina di persone alcune delle quali sprovviste della mascherina ed altre del greenpass; con l’ausilio di personale della Polizia Municipale, venivano elevate 10 sanzioni per violazione della normativa volta al contenimento della pandemia da Covid-19; il locale è stato sottoposto alla chiusura per 5 gg.
Una venticinquenne italiana, sprovvista dei documenti d’identità e della certificazione verde, con precedenti specifici per spaccio di sostanze stupefacenti, durante le attività si è scagliata all’indirizzo dei poliziotti presenti nel circolo, ferendone una; pertanto, è stata arrestata per resistenza, minaccia e lesioni a Pubblico Ufficiale.

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...