Napoli, si chiude in casa e rinchiude in camera madre, sorella e compagna: un arresto a Borgo Sant’Antonio Abate

Napoli, si chiude in casa e rinchiude in camera madre, sorella e compagna: un arresto a Borgo Sant’Antonio Abate.

Ieri sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Gasparrini per la segnalazione di una persona che stava trattenendo, all’interno della sua abitazione, i propri familiari impedendo loro di uscire.
I poliziotti, giunti sul posto, hanno accertato che un uomo si era barricato nell’appartamento e stava minacciando le persone all’interno; dopo una lunga trattativa, gli operatori sono riusciti ad entrare e, da una stanza, sono uscite la madre, la sorella e la compagna le quali hanno raccontato che, per motivi di gelosia, l’uomo le aveva aggredite fisicamente e rinchiuse in una camera.
L’uomo, un 25enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...