Milano, torna il Festival Internazionale del Belcanto Italiano

6 dicembre

Milano, torna il Festival Internazionale del Belcanto Italiano.

A Milano, nella Basilica dei Santi Nereo e Achilleo, martedì 6 dicembre 2022, si avrà l’occasione di ascoltare, alle ore 21.00, un grande concerto internazionale: la serata musicale sarà dedicata principalmente ai capolavori della musica sacra del Sette e Ottocento, nelle ultime ore della giornata in cui tradizionalmente, secondo il calendario, si festeggia “San Nicola, vescovo di Mira“, e in prossimità del giorno dell’anno in cui si ricorda che, grazie ai milanesi, il 7 dicembre 374, Ambrogio venne dichiarato vescovo della città.

Il concerto racchiude in sé una triplice motivazione che merita d’esser qui spiegata: oltre a voler essere un annuncio delle imminenti festività natalizie, è anche un richiamo come detto alla ricorrenza ambrosiana così sentita a Milano; ed infine, ma non per ultimo, si vuole festeggiare la conclusione dei lavori di decorazione della chiesa ad opera del pittore rumeno Iulian Rosu (presente in foto, nella locandina dell’evento).

Nel ricco programma – che inizierà con il bellissimo “Laudate Dominum” mozartiano per soprano solista e coro, come dedica musicale alla Basilica che reca scritto al suo ingresso proprio l’incipit del Salmo 117 in latino – sono previste sia arie solistiche, diverse delle quali ‘mariane’, che brani d’assieme, di von Bingen, Durante, Vivaldi, Handel, Haydn, Mozart, Rossini, Mercadante, Verdi, Adam, Gounod, Fauré e Wolf, tratti dal repertorio di musica sacra e da quello operistico d’ispirazione sacra.

Saranno alternati brani ‘famosi’ cantabili, come “La vergine degli angeli” dalla verdiana “Forza del destino“, e di virtuosistica coloratura, come il “Rejoice” dal “Messiah” di Handel, a pezzi di rara esecuzione, tra cui spiccano l’ “Ave Maria” di Verdi, volgarizzata da Dante, del 1880, ma anche il Lied “Schlafendes Jesuskind” di Wolf, composto su ispirazione di una incisione del pittore bolognese Francesco Albani, “Ego dormio et cor meum vigilat. Gesù Bambino dormiente sulla croce“, trovato dal compositore austriaco in un libro sui pittori rinascimentali.
Non poteva naturalmente mancare, per l’occasione, una ‘dedica speciale’ a San Nicola che verrà ricordato in musica con il toccante brano corale “Sanctus“, dalla “Missa in honorem Sancti Nicolai” di Haydn.Interpreti d’eccezione sono i concertisti e docenti internazionali Astrea Amaduzzi, soprano lirico belcantista, ed il M° Mattia Peli, all’organo, ai quali si affiancheranno alcuni allievi dell’Accademia Nazionale di Belcanto Italiano di Alessandria: i soprani Arianna Richeldi (Italia), Angela Floccari (Italia) e Irene Aramburo (Messico), il tenore Wilmer García (Venezuela), il baritono Davide Mazza Spantigati (Italia) ed il basso Pier Luigi Melis (Italia).

Ingresso libero – Info e prenotazioni (Tel./WhatsApp) 347.5853253

Milano, torna il Festival Internazionale del Belcanto Italiano

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...