fbpx

Milano, iniziati i preparativi per i Balletti alla Scala

Spettacoli a dicembre, gennaio e febbraio

Milano, iniziati i preparativi per i Balletti alla Scala.

Ferve l’attività in sala ballo per gli artisti scaligeri impegnati nelle produzioni con cui si aprirà la programmazione di Balletti alla Scala.

A partire dal 15 dicembre, con l’Anteprima giovani andata esaurita in pochi minuti, la serata inaugurale del 17 dicembre e fino all’11 gennaio, torna il balletto che più si identifica con il periodo di festività, e uno dei titoli che più si lega alla storia del balletto alla ScalaLo schiaccianoci di Rudolf Nureyev, che, a sedici dalle precedenti rappresentazioni, avvenute nel 2006, sarà una nuova vetrina per gli artisti della Compagnia: in 11 recite, cinque cast si alterneranno nei ruoli principali, tutti da scoprireNicoletta Manni  e Timofej Andrijashenko protagonisti dell’ Anteprima Giovani (15 dicembre), della recita di apertura il 17 dicembre e dello spettacolo del 18 dicembre (ore 14.30) ; Agnese Di Clemente e Claudio Coviello, in scena il 21 e poi il 28 dicembre;  Alice Mariani e Navrin Turnbull il 30 dicembre e il 3 gennaio;  Martina Arduino e Jacopo Tissi che saluteranno il 2022 nella recita di fine anno, il  31 dicembre (ore 18), poi  di nuovo in scena il 4 e il 7 gennaio;  Virna Toppi e Nicola Del Freo  a cui è affidata la recita del 5 gennaio e la serata conclusiva dell’11 gennaio .

Ma in sala ballo si alternano in questo periodo anche le prove dei quattro titoli, altrettanto nuovi per la attuale Compagnia,  che compongono il programma atteso per sette rappresentazioni dal 3 al 9 febbraio, Dawson/Duato/Kratz/Kylián,  un “mixed bill” imperdibile, una ricca serata che riunisce con quattro firme di grande originalità diverse generazioni e universi creativi: in prima assoluta la creazione di Philippe Kratz Solitude Sometimes, in debutto nazionale Anima Animus di David Dawson¸ creato nel 2018 per il San Francisco Ballet su musica di Ezio BossoBella Figura, gioiello del 1995, che ritorna in scena in omaggio a Jiří Kylián e , mai visto alla Scala  Remanso, trio maschile che vedrà protagonista Roberto Bolle,  creato da Nacho Duato nel 1997 per l’American Ballet Theatre.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

La Campagna abbonamenti è ancora in corso e sono già in vendita anche i  biglietti per il programma di febbraio.

Milano, iniziati i preparativi per i Balletti alla Scala

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×