Seregno, servizi straordinari di controllo e contenimento della “movida”

Seregno, continuano i servizi straordinari di controllo del territorio disposti dalla Compagnia Carabinieri di Seregno volto al contenimento del fenomeno della c.d. “movida”, con particolare attenzione all’abuso di sostanze alcoliche, allo spaccio di sostanze stupefacenti e ai fenomeni di criminalità urbana. In ragione del particolare momento dell’emergenza pandemica, l’attenzione questa volta si è concentrata sul controllo serrato dei “green-pass”.

Durante l’attività, svolta nelle zone più sensibili del territorio dalle 18 di venerdì sera e fino alle prime luci dell’alba di sabato, e che ha visto impiegati 30 militari, due squadre in abiti civili e un’unità cinofila di Casatenovo (LC), sono state controllate 373 persone, 98 veicoli e 6 esercizi commerciali compreso, in quest’ultimi, l’obbligo dell’esibizione della certificazione verde (c.d. green pass) degli avventori.

In particolare, anche in ragione di svariati episodi di tensione che si sono verificati nelle scorse settimane nelle adiacenze della nota discoteca “Polaris” di Carate Brianza (MB), attorno alle 00:30 i carabinieri hanno convogliato le forze su quel locale per procedere a una verifica sui green-pass e sulla regolare somministrazione di bevande alcoliche. Tutto è risultato conforme alle prescrizioni. È opportuno evidenziare che il fatto che da qualche settimana il titolare dell’esercizio abbia deciso di far pagare € 20 per l’ingresso nel locale (prima era gratuito e si pagavano solo le consumazioni), ha sicuramente contribuito a tenere alla larga avventori potenzialmente “a rischio”.

Nel corso della serata, inoltre, una pattuglia della Stazione Carabinieri di Besana in B.za(MB) è stata inviata a Verano B.za (MB), nel parcheggio antistante il Mc Donald’s poiché era stata segnalata un’accesa discussione tra un addetto alla sicurezza e un 31enne. Immediatamente intervenuti in via Comasina, i militari hanno proceduto a controllare il 31enne, di origini albanesi, incensurato, trovando occultate a bordo della propria Audi A3 due spranghe di ferro.

Il giovane ha provato a giustificarsi dicendo dapprima che potevano essergli utili per uscire dall’auto in caso fosse finito in un lago e poi che le teneva in macchina perché “non si sa mai che…”. Inevitabile la denuncia per porto abusivo di armi of oggetti atti a offendere (art. 4 L. 110/1975).

A Seregno, dopo la mezzanotte, i militari della Stazione di Verano B.za sono intervenuti in Via Valassina dove, un 39enne dopo aver perso il controllo della propria autovettura era andato a sbattere contro altre autovetture in sosta, il tutto mentre era alla guida sotto l’effetto dell’alcol. 1,71 g/l il tasso alcolemico riscontrato dopo il test. Per lui è scattato il ritiro della patente e la denuncia per guida in stato d’ebbrezza (art. 186 co. 2bis C.d.S.) con contestuale fermo amministrativo del veicolo. Infine, i militari del Radiomobile hanno sanzionato per guida senza patente un 57enne colto al volante della sua Seat Ibiza con il documento di guida scaduto da anni.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...