Rivestiti, il festival della moda etica a Bologna

1 e 2 ottobre

Rivestiti, il festival della moda etica a Bologna.

Sfruttamento dei lavoratori, inquinamento, potere concentrato nelle mani di pochi, greenwashing, insostenibilità. Dietro una maglietta che costa 5 euro c’è tutto questo e molto di più. L’industria della moda, e in particolare della cosiddetta fast fashion, tenta con le sue bugie di far credere a una sua “riconversione sostenibile”, ma è ancora fortemente tra i principali fattori di inquinamento e di sfruttamento lavorativo al mondo.

C’è però anche un altro lato del mondo della moda, fatto di piccole realtà artigianali, di riciclo e recupero, di economia circolare e davvero sostenibile, dove le persone e il pianeta vengono molto prima del profitto.

L’1 e 2 ottobre, nel Palazzo Re Enzo a Bologna, la rete delle realtà di commercio equo dell’Emilia Romagna “Terra Equa” (www.terraequa.it), organizza il festival “Rivestiti!”, interamente dedicato alla moda etica e alle economie sostenibili.

Nelle splendide sale e logge del Palazzo di piazza del Nettuno, si potranno incontrare installazioni, stand del commercio equo e delle economie solidali, artisti e tanto altro. Quest’anno, per la prima volta, ci sarà una sala totalmente dedicata al Second Hand, per ribadire l’importanza della “non produzione” e del riciclo nella lotta al cambiamento climatico.

“Rivestiti! è il principale festival italiano dedicato interamente alla moda etica e sostenibile” afferma Valeria Roberti, coordinatrice di Terra Equa. «Con il nostro impegno nel commercio equo, cerchiamo di spiegare ogni giorno che una maglietta non può costare meno di un panino, e che se è così, qualcun altro – probabilmente dall’altra parte del mondo – ne starà pagando il prezzo. Con Rivestiti! vogliamo proprio raccontare l’altra faccia della medaglia, e cioè una moda che rispetta tuttɘ: il pianeta, le persone che producono le nostre magliette e quelle che le acquistano».

Giunto alla sua undicesima edizione, il festival ospiterà come sempre anche un programma culturale. Quest’anno, il tema centrale è proprio il potere della moda, sia dal punto di vista del business power dei grandi brand, sia come status symbol soprattutto per le giovani generazioni.

Money | Fashion | Power” – i temi della scorsa Fashion Revolution Week – saranno il cuore della tavola rotonda che si terrà sabato 1 ottobre alle 11 con Matteo Ward (Wråd e Fashion Revolution Italia), Francesca Mitolo (Rèn Collective), Silvia Gambi (Solomodasostenibile), Deborah Lucchetti (Campagna Abiti Puliti), Anna Romani (Baumhaus) Simone Siliani (Fondazione Finanza Etica), e moderata da Giorgio Dal Fiume (Terra Equa – WFTO).

Sempre sabato 1 ottobre, sarà ospite di Rivestiti! la giornalista e scrittrice Chiara Tagliaferri, che dialogherà con Francesca Mitolo sul potere della moda soprattutto da un punto di vista femminile e femminista.

Durante la due giorni, si alterneranno spettacoli artistici del collettivo “Trama Plaza“, sfilate di moda a cura degli espositori e performance sulla moda equosolidale de “Le Gazze“. Il programma completo è disponibile su www.terraequa.it.

“Rivestiti!” è un progetto finanziato dalla Regione Emilia Romagna e supportato dal Comune di Bologna e Banca Etica.

terra e acqua

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...