Lecco, il second-hand come opportunità di inclusione sociale e lavorativa

Lecco, Il Comune di Lecco, coerentemente con la visione di riuso e di riciclo e in una prospettiva di integrazione tra le politiche ambientali e la filiera degli indumenti usati, intende ripensare l’organizzazione di tale raccolta a partire da un’indagine di mercato rivolta ai soggetti del terzo settore. Le associazioni, i consorzi, le cooperative sociali e le onlus con finalità di inclusione sociale o lavorativa, che abbiano svolto un servizio analogo per almeno 3 anni nel comune di Lecco o in altro Comune, possono manifestare il loro interesse alla gestione del servizio di raccolta abiti, indumenti e scarpe usati sul territorio comunale di Lecco.

Le attività da svolgere comprendono la gestione di tutte le attività di svuotamento dei cassonetti posizionati sul territorio, il controllo dello stato dei contenitori, la gestione documentale e degli adempimenti di legge, ma anche la promozione di progetti di solidarietà, di sensibilizzazione e di formazione, rivolte ai cittadini e alle scuole, e di inclusione lavorativa anche delle categorie più fragili.

La proposta progettuale di gestione del servizio dovrà essere inviata esclusivamente all’indirizzo PEC del Comune di Lecco ([email protected]) entro le ore 10 di martedì 16 febbraio nelle modalità descritte a questo collegamento.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Il Comune di Lecco affiderà tala gestione in convenzione entro il 1° luglio 2021 e fino al 30 giugno 2026.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...