Milano, lezioni di Geopolitica al Teatro Carcano

19 dicembre

Milano, lezioni di Geopolitica al Teatro Carcano.

Accolti con grande favore dal pubblico, tornano i lunedì per pensare e dialogare: una ricchissima rosa di appuntamenti riuniti sotto il titolo Follow The Monday – battezzati così da Lella Costauna versione tutta targata Carcano dell’antico simposio.

Lunedì 19 dicembre in scena Federico Rampini, scrittore, editorialista del Corriere della sera e suo figlio Jacopo Rampini, cresciuto tra la California e Parigi, attore a New York, interprete “global”.

Se un attacco nel cuore dell’Europa ci ha colto impreparati, è perché eravamo impegnati nella nostra autodistruzione. Il disarmo strategico dell’Occidente era stato preceduto per anni da un disarmo culturale. Secondo questa dittatura ideologica non abbiamo più valori da proporre al mondo, abbiamo solo crimini da espiare. Questo è il suicidio occidentale. 

È per questo che il ciclo di incontri “Lezioni di Geopolitica“, condotti da Federico Rampini ha lo scopo di indagare le ragioni politiche e sociali nell’attuale situazione geopolitica mondiale.

Che cosa ci ha rivelato su noi stessi la guerra?  Quali sono le ragioni del nazionalismo russo? Ha un futuro l’Unione europea ora che si è spezzata la sua illusione di essere la prima superpotenza “erbivora” nella storia umana?

Dopo il primo appuntamento il 19 dicembre intitolato Suicidio occidentaleseguirà il 15 maggio la seconda puntata con A cosa serve l’America?, una lezione nella quale la domanda principale sarà: c’è ancora spazio per un’egemonia americana? In un mondo dilaniato da tensioni militari, economiche, energetiche, la guerra in Ucraina ha riacceso le controversie sul ruolo globale dell’America. Proprio come ai tempi della guerra fredda, in Italia sono riemerse correnti di un antiamericanismo profondo e antico. Impero del male o guida del mondo libero?

BIGLIETTI
posto unico € 19,00
acquisti su sito Teatro Carcano
Milano, lezioni di Geopolitica al Teatro Carcano

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...