Milano, la contesa del campetto da basket sfocia nel furto dei cellulari: perquisiti 7 giovani

Due gruppi di ragazzi si sono scontrati per l'occupazione di una struttura sportiva, aggredendosi e rubando i cellulari per poi condividere le azioni postando sui profili social

Milano, la contesa del campetto da basket sfocia nel furto dei cellulari: perquisiti 7 giovani.

La Polizia di Stato di Milano, su attività coordinata dal Procuratore presso il Tribunale per i Minorenni di Milano dott. Ciro Cascone, ha eseguito questa mattina sette perquisizioni nei confronti di altrettanti ragazzi, di cui uno solo maggiorenne, indagati in quanto ritenuti responsabili di percosse, lesioni e rapina commessi ai danni di coetanei.

L’indagine condotta dai poliziotti del Commissariato Greco Turro riguarda degli episodi verificatisi a partire da fine ottobre 2021 all’interno del parco della Torre alla Bicocca, frequentato da ragazzi che si incontrano per giocare sul campo da basket o esibirsi lungo il circuito da skate. Alcuni ragazzi filippini si sono scontrati con dei giovani italiani di origine marocchina per l’occupazione di queste strutture sportive e gli aggrediti, secondo la ricostruzione evidenziata dall’attività investigativa, si sarebbero vendicati aggredendoli e rubando loro i cellulari per poi condividere le azioni postando dei video sui profili social.

Fenomeni questi, questi, che, hanno sempre contraddistinto la società e che si reiterano nel tempo modulandosi a seconda e nel rispetto dei cambiamenti della società stessa, in questo caso coinvolgendo giovani che appartengono a gruppi diversi per costumi, tendenze e approcci alla vita: l’attività condotta dal Commissariato Greco Turro, volta sì a reprimere le condotte illecite dei ragazzi, ha inteso, altresì, evitare una pericolosa escalation nella speranza di non dover ricorrere a misure più afflittive della libertà dei giovani adolescenti, quasi tutti privi di pregiudizi penali.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...