Milano, fermati due uomini per fornitura di vestiti contraffatti e spaccio di sostanze stupefacenti

I due uomini si sono diretti verso uno stabile, uscendone con un borsone pieno di capi contraffatti, inoltre la loro abitazione conteneva droga, denaro e metadone

Milano, fermati due uomini per fornitura di vestiti contraffatti e spaccio di sostanze stupefacenti.

In via Forze Armate, gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato un cittadino ungherese di 55 anni e un moldavo di 42, entrambi pregiudicati, perché ritenuti responsabili di detenzione di sostanza stupefacente e commercio di prodotti contraffatti.
Gli agenti della Squadra Investigativa del Commissariato Comasina, durante un servizio di controllo del territorio, verso le ore 17.00 hanno notato il cittadino moldavo in via Ventura. Il 42enne, con fare sospetto, è salito a bordo di un’auto e si è diretto in zona Lorenteggio, parcheggiando in via Labus, lì dove ha fatto ingresso in uno stabile. Ne è uscito dopo pochi minuti con un borsone in mano in compagnia del 55enne ungherese con il quale è salito in macchina per dirigersi verso il centro città. Gli agenti hanno continuato a seguire l’auto fino in via Forze Armate dove hanno fermato i due uomini per un controllo: nel borsone c’erano dieci capi d’abbigliamento confezionati, dal marchio contraffatto.

I poliziotti hanno così proceduto alla perquisizione dell’appartamento di via Labus e, all’interno dell’alloggio in uso al cittadino ungherese, hanno rinvenuto e sequestrato 14 paia di scarpe e 80 borse dai marchi contraffatti, 39 panetti di hashish per un totale di circa 3,8 kg, la somma di 2.190 euro in contanti e 8 bottigliette contenenti 500 ml di metadone l’una.

Proseguono le indagini del Commissariato Comasina circa la fornitura dei capi contraffatti e la distribuzione degli stupefacenti.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...