Milano, Domenica 20 marzo alla Triennale di Milano. FOG: Susanne Kennedy in dialogo con Romeo Castellucci

Domenica 20 marzo alle ore 18, l'artista tedesca Susanne Kennedy sarà in dialogo, presso il Salone d'Onore, con Romeo Castellucci

Milano, Domenica 20 marzo alla Triennale di Milano. FOG: Susanne Kennedy in dialogo con Romeo Castellucci.

Domenica 20 marzo alle ore 18, in concomitanza con le repliche di I AM (VR) in programma all’interno della V Edizione di FOG, l’artista tedesca Susanne Kennedy – tra le più originali della scena mondiale – sarà in dialogo, presso il Salone d’Onore, con Romeo Castellucci, Grand Invité di Triennale Milano per il quadriennio 2021-2024.

Ad introdurre l’incontro Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano.

Nel progetto I AM (VR), la regista di fama internazionale Susanne Kennedy – anche vincitrice della 14ª edizione del Premio Europa Realtà Teatrali, e l’artista multimediale Markus Selg (in collaborazione con Rodrik Biersteker) sperimentano con le possibilità del teatro immersivo, esplorando dimensioni nuove e più profonde. In un presente in cui il confine tra mondo virtuale e mondo reale diventa sempre più incerto, come possiamo distinguere la verità delle cose dal modo in cui le percepiamo?

A partire da questa riflessione, gli spettatori sono invitati in un mondo virtuale: tramite un visore VR seguono un percorso meditativo che li conduce a un incontro misterioso con un oracolo. Si tratta di un viaggio psichedelico, un’esperienza di teatro totale che dà l’impressione che non ci sia via d’uscita.

L’estetica e l’approccio singolari di Susanne Kennedy introducono nuove prospettive nel teatro occidentale attraverso dei lavori – spesso caratterizzati da maschere, dialoghi in playback, doppelgänger ed elementi multimediali – che pongono al pubblico di fronte alla domanda: “Cosa significa essere umani”?.

Il dialogo con Romeo Castellucci, conosciuto in tutto il mondo per aver dato vita a un teatro fondato sulla totalità delle arti e rivolto a una percezione integrale dell’opera, sarà l’occasione per un vero e proprio confronto sulle nuove frontiere del teatro contemporaneo, sui suoi limiti e confini, umani e digitali.

L’ingresso all’incontro è libero fino ad esaurimento posti. Info sul sito triennale.org

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...