Cologno Monzese (Milano), beccati i vandali che hanno scorazzato per la città rovesciando fioriere a terra

Le immagini pubblicate sui social avevano fatto scalpore in città, tutti giovanissimi, in piana notte a "far danni"

Cologno Monzese (Milano), la vice in città si era sparsa alla svelta come si è sparso ed ha cominciato a girare il filmato del vandalismo messo in opera dagli autori.

Vandalismo che non è sfuggito però alle telecamere sparse per Cologno Monzese e nel giro di pochi giorni sono stati identificati  gli autori che, nella notte del 24 ottobre scorso, avevano scorazzato nell’isola pedonale di via Indipendenza e nelle vie limitrofe, rovesciando alcune fioriere e facendo cadere a terra alcuni motocicli parcheggiati. Si tratta di quattro minorenni residenti in città: due di 14 anni, uno di 15 e uno di 17 anni che frequentano un Istituto scolastico cittadino il quale ha collaborato per la loro identificazione.

I quattro nei giorni scorsi sono quindi stati “sentiti” presso il comando della locale alla presenza dei loro genitori e, dopo averli messi al corrente delle prove in possesso, tutti hanno alla fine confermato di essere loro che avevano messo sotto sopra il centro cittadino. I ragazzi quindi sono stati verbalizzati, ai sensi del vigente regolamento di polizia urbana, per aver creato turbativa e pericolo in luogo pubblico con una sanzione di 200€ per ognuno di loro.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

“La cosa più importante di questa triste vicenda – ha dichiarato il Sindaco Angelo Rocchi – è che si deve sapere che a Cologno Monzese ci sono delle strutture in grado, con alte probabilità, di trovare chi si rende responsabile di fatti del genere. Ovviamente, dopo la ricostruzione dei fatti che hanno visto protagonisti i quattro minorenni, le considerazioni da fare sono molteplici.
Se da un lato il ruolo delle famiglie dev’essere più stringente perché sapere che quattro ragazzini erano in giro notte tempo è un qualcosa che secondo me dev’essere corretto dall’altro però, dato che i quattro avevano bevuto alcolici, invito gli esercizi commerciali a essere più responsabili e quindi a non somministrare bevande alcoliche a dei minorenni.
Un altro aspetto che desidero evidenziare, oltre a ringraziare l’assessore e la Polizia Locale per il lavoro che stanno svolgendo – conclude Rocchi – è che abbiamo potuto verificare che il sistema di telecamere allestito in tutti questi anni in città e che supera ormai il centinaio di punti di controllo funziona bene ed è uno strumento in grado di dare finalmente un volto a chi commette reati nella nostra città”.

Nel merito dei fatti accaduti, si è trattato di un danneggiamento di beni di proprietà privata e quindi non procedibile d’ufficio da parte del Comune ma solo attraverso una querela che la parte lesa può presentare alla Polizia Locale.
Infine la scuola dei quattro ragazzi precisa che prende le distanze da questi episodi, si adopererà in futuro per far sì che fatti del genere non si ripetano e che continuerà a segnalare alle autorità ogni comportamento scorretto da parte dei loro.

Articolo a cura del direttore Lorenzo Chiaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...