Savona, “Tourist Card Ligurian Riviera”, “La città che legge” e i 700 anni dalla morte di Dante

Tre iniziative promosse del settore Cultura e Turismo del Comune di Savona

Savona, l’Amministrazione e in particolare il settore Cultura e Turismo comunicano tre iniziative: l’introduzione della Tourist Card Ligurian Riviera tra quelle che hanno diritti a sconti e riduzioni nei musei, la partecipazione della Biblioteca Civica A.G. Barrili al bando “La città che legge” e, all’interno dei festeggiamenti per i 700 anni dalla morte di Dante, il prestito del Codice Sansoni alla città di Genova.

Di seguito le iniziative nel dettaglio:

Tourist Card Ligurian Riviera
Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Il Comune di Savona quest’anno partecipa al Comitato di coordinamento per il Turismo promosso dalla Camera di Commercio, di cui la Tourist Card rappresenta una delle iniziative finalizzate a migliorare l’esperienza di visita del territorio promuovendo un’offerta di servizi a prezzi agevolati. Oggi, con l’occasione della della conferma delle agevolazioni per i visitatori ai Musei cittadini titolari di tessere Coop, Arci, Touring Club Italiano, Fai, Auser, titolari dell’abbonamento Musei Piemonte Valle d’Aosta, Abbonamento Musei Lombardi Valle d’Aosta, giovani 18/25 anni, si è provveduto a inserire anche i titolari della Tourist Card Ligurian Riviera che quindi avranno diritto alle medesime riduzioni.

Bando Città che legge

La Biblioteca Civica A.G. Barrili partecipa al bando riservato alle città con qualifica di “Città che legge” promosso dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le attività culturali. Il progetto presentato avrà come tema le “fake news” e sarà rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, con la possibilità di estendere gli incontri anche a un pubblico adulto. Grazie al contributo di esperti del mondo della comunicazione e del giornalismo si intende fornire ai ragazzi un bagaglio di conoscenze il più autorevole e completo possibile per districarsi nella giungla della disinformazione e avere i mezzi per riconoscere le fonti e distinguere tra notizie vere e “bufale”. Saranno partner del progetto, in caso di vincita del bando, le istituzioni scolastiche, le associazione e le librerie cittadine che hanno risposto positivamente al Patto per la lettura inviato nei giorni scorsi dall’Amministrazione e che è in via di sottoscrizione.

Celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante

Nell’ambito delle celebrazioni nazionali dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, l’Archivio di Stato di Genova ha previsto di realizzare la mostra “Dante e la Liguria-Manoscritti e immagini del Medioevo” dal 16 settembre al 10 dicembre presso lo stesso Archivio. A tal proposito, al Comune di Savona è stato richiesto il prestito del Codice Sansoni, uno dei due codici interi della seconda metà del secolo XIV presenti in Liguria (il secondo è il Codice Baratta) e per il prestigio della mostra il Comune ha accettato la richiesta.
“Ho pensato, in accordo con la Biblioteca e il servizio Musei, di organizzare una mostra presso la Pinacoteca civica per permettere ai savonesi la visione del manoscritto trecentesco prima che venga prestato all’Archivio genovese. Insieme al Codice Sansoni è prevista l’esposizione di un’altra importante edizione della Commedia, l’incunabolo stampato a Brescia nel 1487 con il commento di Cristoforo Landino” comunica l’assessore alla cultura Doriana Rodino “La mostra, compatibilmente con la situazione sanitaria, dovrebbe tenersi nei prossimi mesi di maggio e giugno all’interno delle iniziative del centro per il libro e la Lettura “Il Maggio dei Libri”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...