fbpx
CAMBIA LINGUA

Vicenza: è partito questa mattina il nuovo servizio dei vigili di quartiere con la vigilanza nei cimiteri

Sindaco Possamai : «Gireranno a piedi e creeranno un legame di conoscenza e fiducia nei cittadini»

Vicenza: è partito questa mattina il nuovo servizio dei vigili di quartiere con la vigilanza nei cimiteri.

Vicenza. Ha preso il via stamattina l’attività dei vigili di quartiere, il nuovo servizio che l’amministrazione comunale ha deciso di avviare in tutto il territorio in forma sperimentale, anticipando la prima fase della riorganizzazione della polizia locale che si completerà nei prossimi mesi con l’ingresso in organico di nuovi assunti.

Oggi il sindaco Giacomo Possamai ha incontrato gli agenti di prossimità in servizio nei quartieri di Setteca’ e Polegge, dove hanno operato nella zona dei cimiteri suburbani in occasione della festività dei defunti.

«Era un impegno – ha detto il sindaco Possamaiche avevamo preso con la città in campagna elettorale. In occasione delle giornate di commemorazione dei defunti avviamo il servizio dei vigili di quartiere con la vigilanza nei cimiteri delle frazioni, oltre che in quello Maggiore. Le pattuglie d’ora in avanti saranno impiegate a turno in tutti i quartieri, con particolate attenzione ai luoghi di aggregazione, ai parchi, ai mercati rionali, alle scuole. Cercheremo di fare in modo che siano sempre gli stessi agenti a operare nei diversi quartieri, in modo da creare un legame di conoscenza e fiducia nei cittadini. Grazie alla disponibilità degli agenti e a un lavoro di efficientamento delle attività del Comando, destiniamo oltre 30 vigili a questo servizio che viene svolto a piedi per rendere ancora più immediato il contatto con le persone. Invito pertanto i cittadini a non esitare a contattare i nostri vigili di quartiere per segnalare qualsiasi tipo di problematica».

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il nuovo servizio, annunciato in campagna elettorale e caldeggiato dai residenti e dai commercianti, viene attivato mettendo in campo tutte le risorse ad oggi disponibili in Comando, grazie all’efficientamento delle forze all’interno degli uffici, recuperando risorse dalla sospensione invernale del terzo turno prolungato che era peraltro già prevista nell’accordo proposto dalla passata amministrazione e attingendo alle sei nuove unità assunte a seguito della selezione in corso.

L’avvio sperimentale del servizio dei vigili di quartiere non toccherà in alcun modo l’attività del Nos, il Nucleo operativo speciale, e delle pattuglie antidegrado, la cui azione sarà resa ancora più efficace dalla presenza costante degli agenti di prossimità che avranno il compito di costruire un rapporto personale e fiduciario con chi abita e lavora in un determinato territorio.

servizio

 

 

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×