fbpx
CAMBIA LINGUA

Teleriscaldamento, il Comune di Torino chiede maggiore supporto per le persone fragili

Erogazione del "bonus teleriscaldamento" a cittadine e cittadini con un valore Isee sino a 25 mila euro e per un importo tra € 487,27 e € 679,09 (iva esclusa), in relazione ai componenti il nucleo familiare (sino a e oltre 4 componenti).

Teleriscaldamento, il Comune di Torino chiede maggiore supporto per le persone fragili.

Nella seduta del 19 febbraio 2024, il Consiglio Comunale di Torino ha approvato all’unanimità (24 voti favorevoli su 24 consigliere e consiglieri presenti), una mozione (prima firmataria: Anna Borasi – PD) che impegna sindaco e Giunta Comunale a richiedere a Iren Energia spa la disponibilità a prevedere anche per la stagione 2023/2024 l’erogazione del “bonus teleriscaldamento” a cittadine e cittadini con un valore Isee sino a 25 mila euro e per un importo tra € 487,27 e € 679,09 (iva esclusa), in relazione ai componenti il nucleo familiare (sino a e oltre 4 componenti).

Il documento chiede anche di diffondere la conoscenza del bonus attraverso il coinvolgimento degli amministratori di condominio e l’affissione di manifesti negli appositi spazi gratuiti nei quartieri coperti dal servizio di Teleriscaldamento e altre forme di comunicazione che eventualmente la società ritenga opportune.

La mozione, con un emendamento proposto da Pierino Crema (PD), chiede altresì di attivarsi presso il Governo e Arera affinché il bonus teleriscaldamento, attualmente in carico ad Iren, venga inserito tra i bonus previsti dallo Stato e regolamentati da Arera in analogia a quanto è attualmente previsto dal gennaio 2024 per i soggetti fragili nel mercato libero del gas e, nell’attesa che ciò avvenga, di richiedere a Iren di mantenere il bonus teleriscaldamento anche nei prossimi anni.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

L’emendamento chiede anche di coinvolgere le associazioni dei consumatori nelle attività di monitoraggio e approfondimento sul teleriscaldamento che la Città fam visto il loro ruolo di interlocutori con Arera nella definizione di una tariffa nazionale per il servizio del teleriscaldamento.

Teleriscaldamento, il Comune di Torino chiede maggiore supporto per le persone fragili.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×