Solo 2 italiani su 10 hanno scelto l’RC auto familiare: i motivi

Lo scorso febbraio entrava in vigore l’assicurazione familiare, una soluzione che consente alle famiglie con più di un’auto di accedere ad importanti benefici economici.

Un neopatentato di 18 anni, ad esempio, può sottoscrivere un’assicurazione con la stessa classe di merito del padre. Questa formula inoltre consente di estendere tale beneficio anche a mezzi di diverse categorie, come moto e scooter.

Tuttavia, nonostante gli evidenti vantaggi, secondo un’indagine condotta da Nielsen per conto di Prima Assicurazioni, solo 2 italiani su 10 hanno fatto ricorso all’RC auto familiare. Il 21,3% degli intervistati ha scelto questa opzione, mentre il restante 78,7% non l’ha presa in considerazione.

I motivi principali sono da ricercare nel lockdown, e nella conseguente crisi che ha colpito l’intero settore automotive. C’è stato un notevole calo delle immatricolazioni e gli stessi italiani, circa il 60%, hanno deciso di rimandare l’acquisto di un secondo veicolo, o la sostituzione di quello già posseduto, a causa dell’attuale incertezza economica.

Alla base però c’è anche una scarsa conoscenza dello strumento. Il 31,7% degli intervistati infatti ha ammesso di non conoscere affatto l’esistenza dell’assicurazione familiare. Solo il 2,4% ha dichiarato di non poterne beneficiare, avendo commesso un incidente con colpa negli ultimi 5 anni.

Si prevede però un’inversione di tendenza, poiché con la fine del lockdown si registra una timida ripresa. L’utilizzo dell’auto è infatti aumentato del 28%, ed il 34% degli intervistati ha ammesso di aver ridotto sensibilmente l’uso di mezzi pubblici per paura del contagio. Solo il 18% ha deciso utilizzare maggiormente la bicicletta.

Questi dati lasciano intendere che l’uso delle vetture è destinato ad aumentare nei prossimi mesi. Qualcosa sta cambiando nel settore delle immatricolazioni, crollate a marzo ed aprile rispettivamente dell’85% e del 98%. Già ad agosto il calo si è ridotto, attestandosi allo 0,4% rispetto al 2019.

Con l’aumento delle immatricolazioni ed un utilizzo maggiore dell’auto, l’assicurazione familiare potrebbe diventare uno strumento sempre più gettonato. Una maggiore educazione finanziaria, abbinata ad una più ampia informazione sui benefici assicurativi, dovrebbe favorire un maggior ricorso all’RC auto familiare.

Per sottoscrivere una polizza vantaggiosa e completa è opportuno rivolgersi ad un’assicurazione solida ed affidabile, come Prima Assicurazioni, una delle migliori nel suo settore. Il gruppo assicurativo mette a disposizione dei suoi clienti diversi strumenti e garanzie accessorie, così da plasmare una polizza su misura secondo le proprie specifiche esigenze.

Il tutto può essere gestito con una comoda app, scaricabile direttamente sul sito di Prima.it. Qui gli assicurati possono accedere rapidamente ai documenti più importanti, richiedere soccorso in caso di incidente o veicolo in panne, oppure gestire comodamente pagamenti, rinnovi, sospensioni ecc.

Altro fiore all’occhiello della compagnia è l’assistenza clienti dedicata, composta da personale esperto e qualificato, sempre al fianco dell’assicurato per fornire tutto l’aiuto necessario in caso di necessità.

Commenti
Loading...