fbpx
CAMBIA LINGUA

Modena: una nuova struttura turistica accanto al museo Ferrari

Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli: "La rigenerazione della città passa anche dai tanti progetti di privati che, stimolati dall'iniziativa pubblica, contribuiscono a dare più valore e bellezza a Modena".

Modena: una nuova struttura turistica accanto al museo Ferrari.

Presentato al sindaco di Modena Muzzarelli il progetto dell’imprenditore Iorio che ha acquisito l’edificio dell’ex Magazzini frigoriferi generali in via Soli.

“La rigenerazione della città passa anche dai tanti progetti di privati che, stimolati dall’iniziativa pubblica, contribuiscono a dare più valore e bellezza a Modena”. Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli commenta così l’intervento in programma in via Soli, a pochi passi dal Museo Casa Natale Enzo Ferrari, dove l’imprenditore Franco Iorio ha acquisito l’edificio ex Magazzini frigoriferi generali e, con Innovative Solutions, ha sviluppato un progetto di riqualificazione per realizzarvi una struttura di ospitalità turistica.

Illustrando l’iniziativa al sindaco, Iorio ha sottolineato il respiro internazionale del progetto imprenditoriale che offrirà, per i 2 mila metri quadri dell’edificio, caratterizzato dalla torre che si affaccia sull’iconica copertura del Museo, camere e servizi per turisti e visitatori.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

“Ê un luogo identitario – sottolinea il sindaco – che è importante venga recuperato dopo oltre vent’anni di abbandono, anche attraverso una conservazione interpretativa degli elementi caratteristici della sua architettura protoindustriale che, come hanno spiegato i progettisti, verranno posti in dialogo con la modernità del Museo. La nuova struttura arricchirà l’offerta dei servizi turistici di qualità con cui Modena si presenta sullo scenario internazionale. Ringrazio gli imprenditori – conclude Muzzarelli – che con la loro attività creano sviluppo e lavoro contribuendo anche alla rigenerazione della città”.

Modena: una nuova struttura turistica accanto al museo Ferrari.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×