fbpx
CAMBIA LINGUA

Modena: la filosofia con i bambini arriva sui banchi di scuola

Dall'esperienza di Piccole ragioni nasce Immagini per il futuro, progetto di Comune e Fondazione San Carlo, per portare il pensiero filosofico dall'infanzia alla scuola media.

Modena: la filosofia con i bambini arriva sui banchi di scuola.

Dall’esperienza di Piccole ragioni nasce Immagini per il futuro, progetto di Comune e Fondazione San Carlo, per portare il pensiero filosofico dall’infanzia alla scuola media.

Cosa accadrebbe se, anziché a scienziati, economisti, ingegneri e sociologhi, affidassimo a bambini e adolescenti il compito di mettere a fuoco il futuro?

Sul modo in cui bambini e ragazzi immaginano, riflettono e si rapportano con l’avvenire si concentrerà “Immagini per il futuro”, il nuovo progetto di Fondazione San Carlo e Comune di Modena.

Sulla scorta dell’esperienza di “Piccole ragioni”, che ha portato la Filosofia con i bambini nelle scuole d’infanzia della città stimolando nei più piccoli la riflessione su ciò che li circonda, il confronto e il rispetto per l’altro e per l’ambiente, il percorso promosso da Fondazione San Carlo e Comune fa un ulteriore passo avanti puntando a portare lo sviluppo del pensiero critico attraverso la pratica filosofica tra gli alunni delle scuole primarie, fino agli studenti delle secondarie di primo grado.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Avviata a Modena già nel 2010, la pratica della filosofia con i bambini ha conosciuto negli ultimi anni una notevole diffusione in Italia e all’estero; i laboratori filosofici possono essere, infatti, un efficace avviamento allo sviluppo del pensiero critico, al superamento di pregiudizi e stereotipi consolidati e alla conquista dell’autonomia individuale.

Negli ultimi anni il progetto educativo Piccole ragioni è stato allargato anche ai docenti di scuola primaria attraverso un progetto formativo. Con la convenzione triennale approvata nei giorni scorsi, Fondazione e Comune si impegnano a sviluppare “Immagini per il futuro”, la nuova proposta di Piccole ragioni finalizzata alla promozione di percorsi formativi di continuità verticale e orizzontale, che si rivolgono dalla fascia 06 anni fino alle scuole medie.

“In collaborazione con Fondazione San Carlo – afferma l’assessora all’Istruzione Grazia Baracchi – proseguiamo il progetto Piccole ragioni strutturandolo sempre meglio, sia all’interno del sistema integrato 06 sia come progetto di continuità verticale con la scuola primaria, dopo la sperimentazione che si è conclusa a novembre 2023. Piccole ragioni promuove un’idea di bambino pensatore, in grado di intervenire in una discussione, di formulare ipotesi e trovare soluzioni per una domanda, un tema, una questione aperta. I bambini e le bambine – continua l’assessora – assumono quindi il ruolo di protagonisti nelle attività didattiche a cui partecipano, dal momento che si ascoltano i loro punti di vista, si accettano i loro dubbi e le loro esitazioni e si esalta l’uso dell’immaginazione e della creatività, sempre all’interno di regole condivise dall’intero gruppo. Con Piccole Ragioni i bambini sono protagonisti dei percorsi d’apprendimento”.

Le attività filosofiche proposte si concentreranno sui bisogni, aspirazioni e desideri di bambini e ragazzi per il futuro.

Quali gli aspetti della società in cui vivono che vorrebbero cambiare; quali le invenzioni che, secondo loro, hanno cambiato il mondo e quali inventerebbero per migliorarlo. Qual è in definitiva il loro orientamento verso il futuro.

“Da quasi quindici anni – spiega Giuliano Albarani, presidente della Fondazione Collegio San Carlo – la Fondazione porta avanti una propria proposta originale sulla filosofia con i bambini. Nel corso del tempo sono state messe a punto una pluralità di iniziative, che pongono al centro i più piccoli, considerati come pensatori in grado di esprimere il proprio punto di vista sul nostro presente. In particolare, sono due i progetti che hanno dato continuità nel tempo a questo lavoro, entrambi possibili grazie alla fondamentale collaborazione di altre istituzioni del territorio: si tratta di FilosoFare, organizzato dal 2015 con la Fondazione di Modena e il Polo Bibliotecario Modenese, e di Piccole ragioni, realizzato fin dal 2010 con il Comune di Modena e che nei prossimi tre anni continuerà a far dialogare generazioni diverse, assumendo una nuova veste e ampliando il proprio raggio d’azione, con conferenze, corsi di formazione, podcast e laboratori”.

Modena: la filosofia con i bambini arriva sui banchi di scuola.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×