Milano, per la terza volta ‘Tree Cities of the World 2021’

Grandi: ”Un riconoscimento che ci gratifica per tutti gli sforzi che stiamo mettendo in campo e ci invoglia ancor di più a lavorare per il benessere in città” 

Milano, per la terza volta ‘Tree Cities of the World 2021’.

Riconosciuto e premiato l’impegno di Milano per valorizzare, tutelare e incrementare il patrimonio verde della città. Per la terza volta consecutiva, la città riceve il prestigioso riconoscimento internazionale ‘Tree Cities of the World 2021’, che ogni anno l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) e l’Arbor Day Foundation assegnano alle città che maggiormente si contraddistinguono per la gestione, la cura, il miglioramento del loro patrimonio arboreo nonché per la progettazione di nuove foreste urbane.

A comunicarlo l’assessora all’Ambiente e Verde, Elena Grandi, intervenendo al “Tree and Green Cities Forum” di Lignano Sabbiadoro.

Un riconoscimento che premia la continuità e l’impegno con cui Milano, in questi anni, ha saputo valorizzare i suoi 25 milioni di metri quadri di verde pubblico tra parchi e giardini e che le ha consentito di inserirsi in un network internazionale che condivide esperienze e buone pratiche per rendere la città sempre più resiliente – dichiara l’assessora Grandi –.

Le numerose e continue piantumazioni che stiamo effettuando contribuiscono non solo a migliorare la qualità dell’aria che respiriamo ma anche a rendere più belli i luoghi in cui viviamo e lavoriamo nonché contribuire in maniera determinante a ridurre il fenomeno delle isole di calore.

Un impegno che non può certo considerarsi concluso con questo bel riconoscimento: infatti entro il 2030 ci siamo posti il concreto obiettivo, come Amministrazione,  di realizzare 20 nuovi parchi urbani nella convinzione che una Milano sempre più verde sia una città più sana, bella e accogliente”.

Quest’anno sono 138 le città in 21 nazioni in tutto il mondo a fregiarsi del prestigioso riconoscimento; realtà molto diverse tra loro come Washington, San Francisco, Barcellona, Madrid, Bruxelles, Lima. E per l’Italia, oltre a Milano, anche Torino, Padova, Cesena, Modena,  Lignano Sabbiadoro e San Mango d’Aquino.

Tree Cities of the World’ mira a creare una rete internazionale di città che condividano conoscenze e buone pratiche per la corretta conservazione delle foreste urbane e degli spazi verdi.

Per ottenere il riconoscimento ‘Tree Cities of the World’, Milano ha soddisfatto i cinque standard fondamentali richiesti dal comitato giudicante: stabilire le competenze necessarie per gestire il proprio patrimonio arboreo attraverso una struttura dedicata, regolamenti per la gestione del verde, conoscenza e censimento del proprio patrimonio arboreo, definizione di risorse dedicate al verde urbano oltre ad azioni rivolte a divulgare i risultati attraverso convegni ed eventi.

Milano, per la terza volta ‘Tree Cities of the World 2021’

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...