Milano, 3 milioni per il secondo lotto della Tangenziale

Assessore Terzi: da regione 3 milioni di euro per il secondo lotto

Milano, 3 milioni per il secondo lotto della Tangenziale.

Regione Lombardia stanzia 3 milioni di euro per realizzare il secondo lotto della Tangenziale di Verdello (BG). L’opera da 3,4 milioni è co-finanziata da Provincia di Bergamo e Comune di Verdello con una quota di 200.000 euro ciascuno.

Lo stabilisce la delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi.

Nel provvedimento approvato, si definisce lo schema di accordo di collaborazione tra Regione Lombardia, Cal, Provincia di Bergamo e Comune di Verdello per la progettazione e realizzazione del secondo lotto della Tangenziale di Verdello.

“Come Regione – commenta l’assessore Terzi – abbiamo mantenuto la promessa col territorio, stanziando questi ulteriori 3 milioni di euro che coprono gran parte dei costi per il secondo lotto della Tangenziale di Verdello. Uno sforzo considerevole, che si somma a quando già messo in campo per il primo lotto, i cui lavori sono partiti lo scorso novembre”.

“Per la Tangenziale di Verdello, tra primo e secondo lotto – prosegue Terzi – Regione ha stanziato 12,8 milioni su un totale di 14 milioni, assicurando dunque quasi interamente la copertura finanziaria. Regione era già pronta da tempo con i 3 milioni allocati nel Piano Lombardia per il secondo lotto, mancava però all’appello la quota di cofinanziamento degli enti territoriali, che ora Comune e Provincia garantiscono”.

“L’opera – dichiara Terzi – risolverà la criticità rappresentata dai consistenti volumi di traffico che attraversano il centro abitato di Verdello. Parliamo di circa 34.000 veicoli al giorno con forte percentuale di mezzi pesanti e code dovute all’inadeguatezza dell’attuale tracciato. La Tangenziale di Verdello alleggerirà il traffico, diminuirà i tempi di percorrenza e l’inquinamento atmosferico e acustico, garantendo nel contempo maggiore sicurezza stradale”.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...