Marche, riunione della cabina di regia per 1000 esperti PNRR

Guido Castelli: Entriamo nella fase operativa, da aprile gli esperti sul territorio per le consulenze ai Comuni

Marche, riunione della cabina di regia per 1000 esperti PNRR.

Si è tenuta ieri la prima riunione della Cabina di regia per discutere le linee di intervento e lo stato di avanzamento a livello regionale del progetto 1000 esperti PNRR.

Vi hanno preso parte l’assessore al Bilancio, Enti locali e Ricostruzione, Guido Castelli insieme ai dirigenti Francesco Maria Nocelli, Andrea Pellei, nonché le rappresentanti ANCI Ida Simonella e UPI Valeria Ciattaglia.

Come ha ricordato l’assessore Castelli: “ La Cabina di Regia – composta da assessore agli Enti locali, dirigenti regionali e rappresentati ANCI UPI E UNCEM Marche – è l’organo di coordinamento e direzione di cui ogni Regione si deve dotare, nell’ambito del progetto 1000 esperti PNRR.”

“In particolare, ad esso compete la governance del progetto, la sua pianificazione e la verifica delle attività dei professionisti ed esperti, nonché la supervisione nella gestione delle risorse. Inoltre, come previsto nel Piano Territoriale, le attività ad esso collegate saranno in futuro anche oggetto di specifici incontri sul territorio per informare gli stakeholder e rendere conto degli step di avanzamento e dei risultati ottenuti” ha continuato Castelli.

“A due mesi dal suo formale avvio – ha evidenziato poi Castelli informando sullo stato di attuazione del progetto– siamo ora nella fase più operativa: con gli esperti ormai formati sul contenuto e la missione dello stesso, procederemo, da aprile in poi, ad andare sul territorio, presso gli enti locali. Questi incontri avranno diverse finalità: ascolto delle esigenze ma anche mappature dei procedimenti dove esistano criticità e supportare i Comuni e le varie realtà che sono coinvolte nel progetto anche per ridurre il lavoro di ricognizione dei tempi procedimentali.”

“Inoltre sul piano meramente organizzativo è in fase di ultimazione un sistema di prenotazione, connesso alla piattaforma ProcediMarche, attraverso il quale sarà possibile, per ogni Ente interessato, assicurarsi la consulenza degli esperti competenti per materia. La consulenza potrà essere offerta sia in presenza che da remoto o per colloquio telefonico o e mail. Sono inoltre allo studio modalità semplificate di richiesta informazioni, quali questionari sintetici predisposti per specifici settori di intervento, da far circolare presso gli Enti interessati” ha detto Castelli.

“Sul fabbisogno di ulteriori esperti rispetto ai dieci attualmente messi in campo con le risorse disponibili – ha comunicato l’assessore – esiste una concreta possibilità di integrarne il numero che sta vagliando il Dipartimento della Funzione Pubblica in ordine alla selezione e alla contrattualizzazione di ulteriori professionisti per gli enti locali.”

Il dirigente della Segreteria della giunta regionale, Politiche integrate di sicurezza ed Enti locali, Nocelli ha poi informato che dal mese di aprile gli esperti PNRR lavoreranno sul territorio, sia presso i Comuni che presso le Province: con un particolare applicativo informatico della piattaforma ProcediMarche sarà possibile per i Comuni sapere preventivamente quando l’esperto sarà disponibile per l’assistenza e prenotare un appuntamento.

Al termine della riunione l’assessore Castelli ha informato i presenti sulle recenti approvazioni da parte della giunta regionale della Convenzione Tipo della SUAM per i Comuni e le Unioni montane che volessero aderire per le procedure di gara in relazione ai progetti PNRR E PIANO NAZIONALE INVESTIMENTI COMPLEMENTARI e l’atto sui criteri riparto del fondo straordinario piccoli Comuni (complessivamente 100 mila euro) per gli enti sotto i 3000 abitanti.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...