fbpx
CAMBIA LINGUA

Lombardia, al via la sperimentazione apprendistato professionalizzate per nuove opportunità formative

Assessore Tironi:" Regione Lombardia rivoluziona la formazione degli assistenti di studio odontoiatrico"

Lombardia, al via la sperimentazione apprendistato professionalizzate per nuove opportunità formative

Regione Lombardia parte con una sperimentazione, la prima in Italia, per far acquisire la qualifica ASO (assistenti di studio odontoiatrico) attraverso un rapporto di apprendistato professionalizzante che introduce importanti cambiamenti nella formazione per garantire ancora maggiore qualità e professionalità.

“Siamo partiti con un progetto innovativo in Italia, che permette di ottenere la qualifica ASO – spiega l’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro Simona Tironi– attraverso un percorso di apprendistato professionale”.

STRUMENTO DI RECLUTAMENTO FORMIDABILE – “Con questa delibera – sottolinea Tironi – vogliamo fornire una forte accelerazione per la realizzazione di nuovi percorsi formativi regionali e di servizi al lavoro. Questo significa che i cittadini che desiderano intraprendere l’attività di assistente di studio odontoiatrico potranno beneficiare di un percorso formativo in più”.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

“Le realtà operanti nel settore ed in particolare gli odontoiatri e le strutture odontoiatriche – chiarisce – avranno a disposizione uno strumento di reclutamento formidabile per raccordare più agevolmente le loro esigenze con l’offerta”.

La sperimentazione trae spunto dal quadro normativo definito dalla legge regionale n. 19 del 6 agosto 2007 e dai diversi atti che Regione Lombardia ha preso in considerazione, anche facendo riferimento agli accordi Stato-Regioni del 2018 e del 2022 che regolamentano la formazione e la certificazione degli assistenti di studio odontoiatrico (ASO).

NUOVO PERCORSO DI APPRENDISTATO CHE SI AFFIANCA A QUELLO ESISTENTE – Dopo un lungo confronto con le parti sociali, Regione ha inteso affiancare al percorso tradizionale già normato di 700 ore (300 teoriche/400 tirocinio) un differente percorso specifico dedicato ai lavoratori già inquadrati come apprendisti assunti nelle strutture odontoiatriche con mansioni di pari livello dell’ASO.

FORMAZIONE ‘ON THE JOB’ PER IMPARARE UN LAVORO MENTRE LO SI PRATICA – A questi ultimi potrà essere applicato un importante credito formativo che riconoscerà le competenze che invece di essere acquisite con lezione/tirocinio verranno acquisite ‘on the job’ cioè sul posto di lavoro: il risultato sarà che dopo 6 mesi di apprendistato full time presso il posto di lavoro con sole 100 ore integrative presso un ente di formazione accreditato sulle materie tecnico-specialistiche del profilo professionale ASO, potranno accedere al relativo esame finale per l’ottenimento della qualifica.

RISPOSTA CONCRETA A ESIGENZE REALI – Dello stesso avviso Gianmario Fusardi, segretario regionale Associazione Nazionale Dentisti Italiani che ha contribuito al provvedimento: “Ci siamo accorti della difficoltà a reperire le risorse umane necessarie sul mercato del lavoro e abbiamo inteso favorire una iniziativa che consentirà di aumentare notevolmente il perimetro dei lavoratori occupabili. Si tratterà in massima parte di lavoratrici donne che hanno diritto a poter coniugare i tempi di vita, famiglia, formazione e lavoro. Pensiamo che questa straordinaria iniziativa di Regione Lombardia possa fare da esempio in altri territori”.

Per ulteriori informazioni e dettagli sul percorso formativo dell’assistente di studio odontoiatrico, si invita a consultare il sito della Regione Lombardia o a contattare le associazioni di categoria, gli ordini professionali o gli enti di formazione accreditati

Lombardia, al via la sperimentazione apprendistato professionalizzate per nuove opportunità formative

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×