Le donne coraggiose al cinema: da Erin Brockovich a Veronica Guerin

Le donne coraggiose al cinema: da Erin Brockovich a Veronica Guerin

Le donne al cinema: ma non per una celebrazioni delle attrici che rimangono interpreti del ruolo, bensì per il personaggio che viene rappresentato e che a volte viene mutuato dalla realtà. È il caso di Erin Brockovich-Forte come la verità, film del 2000 interpretato dalla eccelsa Julia Roberts. Erin è stata una donna che ha lottato non soltanto per un ideale ma per abbattere il muro di omertà che veniva eretto in favore delle multinazionali. Madre single, da assistente di uno studio legale ha collaborato in maniera determinante nella causa intentata contro la Pacific Gas & Electric per la contaminazione di cromo esavalente nelle acque che ha curato gravi danni alla salute dei cittadini della città di Hinkley in California (tutte le novità sul mondo femminile sono su www.areadonna.com). La storia di Erin Brockovich è stato proposta in un film diretto da Steven Soderbergh ed interpretato da Julia Roberts nel 2000. Così il grande pubblico ha potuto conoscere la vicenda di una indefessa sostenitrice della giustizia che ha poi fondato la Brockovich Research & Consulting impegnandosi in molteplici progetti di natura ambientale. Erin è diventata un esempio a difesa dell’ambiente per la tutela della vita umana nel rispetto del mondo in cui viviamo e nel 2001 ha pubblicato il libro Take It From Me. Lifes A Struggle, But You Can Win che in America è divenuto un bestseller molto diffuso e letto.

 

Le figure d donne forti al cinema: Cate Blanchett  in Veronica Guerin

Ma non è l’unico esempio di virtuosismo che la storia del cinema può vantare, in relazione a personaggi che hanno avuto il coraggio di esprimere il proprio retaggio e perseguire i propri ideali.

Senza alcun dubbio un altro personaggio che merita l’attenzione del pubblico è Veronica Guerin, interpretata al cinema da Cate Blanchett nel film del 2003 dal titolo: Veronica Guerin – Il prezzo del coraggio, diretto da Joel Schumacher. Veronica era una giornalista che ha denunciato la diffusione di droghe ed è divenuta il simbolo della lotta al narcotraffico in Irlanda. Fu assassinata meschinamente da sicari che sono stati poi condannati all’ergastolo, ma il suo coraggio rimane l’emblema di una lotta a favore della democrazia e del rispetto per la vita umana. Erin e Veronica rappresentano donne coraggiose che si sono spese senza esitazione per assicurare la giustizia, la prima è probabilmente stata più fortunata, mentre la seconda ha smosso gli animi di personaggi senza scrupoli che pensavano di farla franca. Donne che non si sono arrese di fronte alla prepotenza dell’ingiustizia e della lotta di classe, espressione di un motto in cui il più forte non deve vincere se non opera nella giustezza. Due donne che hanno saputo propone un principio di affidamento da parte delle persone maggiormente indifese e bisognose d’essere aiutate.

Commenti
Loading...