Quanto costa affittare casa a Milano

Il costo medio di un affitto a Milano varia a seconda della zona e del tipo casa (monolocale, stanza, condivisa). Scopri i vari range di prezzo!

 

Quanto costa una stanza in affitto a Milano?

Le case in affitto a Milano costano troppo. Tutti abbiamo sentito pronunciare questa frase affrontando il tema della ricerca di stanze e appartamenti nel capoluogo lombardo.

Da un lato, il prezzo sopra la media italiana è giustificato da molti fattori. La presenza di alcune delle migliori università, i tantissimi sbocchi lavorativi, la qualità dei servizi offerti e della vita in generale, oltre che opportunità illimitate per trascorrere il proprio tempo libero sono solo alcuni di questi elementi.

Dall’altro, va sicuramente aggiunto che il costo medio degli affitti cambia molto a seconda dei quartieri e del tipo di sistemazione, permettendo quindi di trovare soluzioni ideali anche a prezzi contenuti.

I prezzi degli affitti a Milano
Provando a semplificare un’offerta estremamente eterogena, è possibile ricondurre il costo degli affitti mensili a 3 fasce di prezzo:

  • Meno di 500 euro
  • Tra i 500 e i 700 euro
  • Oltre i 900 euro

 

Meno di 500 euro

In questa categoria di prezzo troviamo gli alloggi più economici. Stanze private in appartamenti in condivisione in zone fuori dalla circonvallazione di Milano, ben collegate al centro con i mezzi pubblici. La fascia di prezzo più bassa può sembrare non così conveniente in prima battuta. Tuttavia, va tenuto conto che nella maggior parte dei casi, canoni mensili di questo tipo comprendono costi variabili come le bollette di acqua, gas ed energia, il Wi-Fi, le spese condominiali e spesso anche altre voci di costo come la manutenzione ordinaria come avviene per società do coliving come DoveVivo.

 

Tra i 500 e i 700 euro

All’interno di questo range, troviamo stanze in affitto in case in condivisione in quartieri più centrali e più vicine al centro cittadino. Non solo, preferendo invece quartieri leggermente più periferici è possibile pagare questo prezzo mensile per piccoli monolocali o per camere private con bagno ad uso esclusivo in appartamenti condivisi.

 

Oltre i 900 euro

Infine, disporre di una cifra mensile superiore ai 900 per trovare una casa a Milano, permette di prendere n affitto appartamenti privati. Ampi monolocali posizionati nelle migliori zone in città, oppure bilocali di dimensione variabile, crescente tanto più ci allontaniamo dal centro.
Per chi invece dispone di questo potere d’acquisto, ma non vuole rinunciare alla socialità e a maggiori servizi, esistono stanze private spesso con bagno in camera, in strutture e residenze dedicata al co-living. Ideali soprattutto per studenti, offrono aree condivise come palestra, lavanderia, zone svago, per vivere la propria esperienza in compagnia senza però rinunciare alla propria privacy.

Milano non è certamente la città italiana più economica, ma muovendosi per tempo e sapendo come cercare casa a Milano, offre soluzioni in affitto alla portata di tantissimi studenti e giovani lavoratori. E se è vero che si dice spesso che sia una città troppo costosa, va anche aggiunto che ‘Milan l’è un gran Milan. Provare per credere!

Commenti
Loading...