È arrivato il momento di riqualificare le abitazioni: perché non partire dal tetto con i pannelli fotovoltaici?

Dopo oltre un anno costellato di complessità – tra lockdown, aperture e chiusure, zone rosse, gialle e arancioni, incertezza, timore e speranza – è arrivato il momento di dare una svolta alle nostre vite. Non è indispensabile dirigersi verso mete lontane ed esotiche, pur avendo i viaggi un effetto certamente benefico sulla nostra mente e sul nostro fisico. Una buona idea potrebbe essere quella di pianificare interventi di riqualificazione della nostra abitazione, che ci consentono di avere un edificio più moderno, confortevole ed efficiente, con benefici sul conto domestico. L’arrivo della bella stagione, infatti, solitamente sancisce l’avvio dei lavoretti di manutenzione ordinaria o straordinaria, per diventare più innovativi e più sostenibili.

Quale migliore occasione quella di sfruttare le agevolazioni previste dal Decreto Rilancio di maggio 2020 e dal Decreto Milleproroghe offrono l’opportunità di rendere la propria abitazione più efficiente dal punto di vista energetico, attraverso l’impiego di fonti green, come i pannelli fotovoltaici. In particolare, il Superbonus offre ai proprietari di immobili la possibilità di riqualificare gli edifici e beneficiare della detrazione fiscale al 110% per le spese sostenute.

Per di più, nell’ultimo periodo è cresciuta nelle persone la consapevolezza dell’importanza di ridurre la propria impronta sul Pianeta. E i numeri parlano chiaro. Il settore solare finora è riuscito a proseguire nel trend di crescita della nuova capacità installata, anche nel nostro Paese: nel 2019, secondo il Rapporto statistico sul Solare fotovoltaico del GSE, erano stati installati più di 750 MW di nuova capacità solare rispetto al 2018, grazie a oltre 58.000 nuove installazioni, portando il numero di impianti fotovoltaici a 880.000. Nel 2019 il fotovoltaico italiano ha prodotto 24 TWh di energia, in aumento del 5,7% rispetto al 2018.

Il mercato delle energie rinnovabili è in continua espansione, anche grazie al PNIEC (Piano nazionale integrato energia e clima) che si prefigge di raddoppiare la capacità installata degli impianti fotovoltaici.

In aggiunta agli obiettivi nazionali, ci sono anche obiettivi internazionali, tra cui quelli prefissati dall’Agenda 2030 lanciata dall’ONU. Tra i 17 “Goals” di questa Agenda è presente un obiettivo specifico per ottenere energia pulita e accessibile. Entro il 2030, bisogna garantire l’accesso universale ai servizi energetici a prezzi accessibili e affidabili, aumentare notevolmente la quota di energie rinnovabili nel mix energetico globale e raddoppiare il tasso globale di miglioramento dell’efficienza energetica.

Il pannello fotovoltaico è una soluzione chiave per perseguire la tanto auspicata efficienza energetica, grazie alla possibilità di autoprodurre energia e, di conseguenza, di risparmiare sulla bolletta. Tra i principali attori ad offrire questa opportunità c’è E.ON, presente in Italia da diversi anni, con una grande conoscenza del mercato e la capacità di accompagnare l’utente in ogni fase, aiutandolo nella ricerca della soluzione più adatta in base alle proprie esigenze

Commenti
Loading...