fbpx
CAMBIA LINGUA

A Milano, Varese, Brescia gli uomini sono più focosi

Professor Fabrizio Quattrini: “Sesso a pagamento, uno strano contrasto tra desiderio e disprezzo”.

A Milano, Varese, Brescia gli uomini sono più focosi.

Ben lo 0,81% degli uomini milanesi è habitué delle escort. Subito dopo anche i Varesotti con lo 0,21% e i Bresciani con lo 0,19%. Niente male anche le altre province, con una percentuale media che si attesta sullo 0,12%. Insomma, i lombardi amano il sesso a pagamento, ma non lo dicono.

A Milano, Varese, Brescia gli uomini sono più focosi

Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa, ha analizzato i dati delle ricerche effettuate dagli uomini lombardi attraverso i filtri, che funzionano con i dati delle recensioni scritte dagli utenti. Le ricerche effettuate sul sito attraverso di essi ci parlano proprio degli interessi e delle esigenze dei clienti delle escort.
Sappiamo i numeri, ma qual è l’identikit dei consumatori di sesso a pagamento lombardo?
Il Prof. Fabrizio Quattrini, Psicoterapeuta e Sessuologo, in un video che si sta viralizzando sui social, ha provato a disegnarne il profilo.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Tra i clienti delle escort si rileva un picco significativo tra i 25 e i 44 anni e l’utente cerca principalmente escort (45%) ed escort trans (32%) prettamente per rapporti anali (23%), eiaculazione in bocca (13%) e bacio profondo (11%), preferenze nella media con il resto d’Italia.

È interessante soffermarsi su alcune percentuali. Secondo il Prof. Fabrizio Quattrini: la ricerca delle escort trans fa pensare ad un immaginario non solo trasgressivo. Molti uomini sono attratti dall’ambiguità e una donna con pene rappresenta il massimo livello di dominanza. Ci sono poi anche uomini che inconsapevoli della propria attrazione omoerotica sfruttano la dimensione trasgressiva, riparandosi da possibili e pericolosi giudizi.

Dall’analisi delle preferenze, invece, emerge anche un altro aspetto:

Chiaramente, i clienti sembrano essere indirizzati prevalentemente verso un approccio molto più vanilla e meno kinky, anche perché un altro dato importante riguarda i servizi ricercati. La ricerca del bacio profondo può essere associata al desiderio di rendere il rapporto sessuale molto intimo, abbracciando l’idea di un momento di tenerezza e affettività. Spesso le escort raccontano che i clienti pagano non solo per fare sesso, ma anche per momenti intimi di tenerezza e confronto anche verbale.

Un dato importante riguarda l’utilizzo del servizio da parte delle persone con disabilità, il 17% (secondo dopo al rapporto anale, al 23%, e prima della venuta in bocca, al 13%). Il prof. Quattrini promuove da sempre la formazione delle sex worker in tema di disabilità, così da poter rispondere anche alla richiesta di persone che hanno disabilità gravi e che, spesso, non possono consumare un rapporto sessuale.

L’utente di Escort Advisor è quindi un uomo che decide di concedersi uno spazio sicuro dove sperimentare liberamente le proprie fantasie, i propri desideri spesso difficili da realizzare altrove. Un uomo che non vuole una escort solo per il piacere di trasgredire, ma con la quale condividere un momento all’insegna delle emozioni e del benessere.

A scalare, in ordine decrescente, riportiamo anche i dati delle altre province della Lombardia per quanto riguarda la percentuale maschile che cerca escort: Cremona, 0,18% di abitanti per 321 escort, Pavia, 0,16% di abitanti per 497 escort, Como, 0,16% di abitanti per 459 escort, Bergamo, 0,14% di abitanti per 795 escort, Mantova, 0,13% di abitanti per 257 escort, Lodi, 0,11% di abitanti per 124 escort, Lecco, 0,09% di abitanti per 154 escort, Sondrio, 0,07% di abitanti per 191 escort, Monza e della Brianza, 0,04% di abitanti per 538 escort.

 

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×