Lecco, una Biblioteca Civica senza barriere

Il progetto per rendere accessibile villa Locatelli alle persone con disabilità

Lecco, una Biblioteca Civica senza barriere.

Il Comune di Lecco ha ottenuto un finanziamento da 500mila euro dal bando PNRR “Rimozione delle barriere fisiche e cognitive in musei, biblioteche e archivi per consentire un più ampio accesso e partecipazione alla cultura” per la Civica Biblioteca U. Pozzoli di Lecco.

“Un fondamentale intervento sugli spazi esterni della Biblioteca che renderà fruibile il giardino su diversi livelli alle persone con disabilità e, al contempo, creerà spazi che possano essere utilizzati dai cittadini in un contesto dove si respira la storia della Lecco fortificata. Proprio in questi mesi il giardino della Biblioteca e il Vallo delle Mura sono oggetto d’indagini per la redazione di un progetto di totale riqualificazione.”, è il commento dell’Assessore ai Lavori Pubblici Maria Sacchi.

Biblioteca no limits

Il progetto finanziato “Biblioteca no limits” mira a migliorare l’accessibilità del servizio per persone con disabilità fisica, cognitiva, sensoriale attraverso interventi strutturali sulla sede della Biblioteca e del relativo giardino (adeguamento dei tre accessi, creazione di un’area outdoor per la lettura e di un servizio igienico accessibile, arricchimento verde ornamentale, impiantistica per irrigazione e di illuminotecnica, adeguamento degli impianti) e attraverso l’introduzione di segnaletiche, mobilio e strumentazioni per migliorare l’accessibilità e l’inclusione.

Ciò prevede anche della formazione ad hoc per il personale della Biblioteca, per garantire accoglienza e accompagnamento adeguati.

“Un traguardo importante per Lecco perché rappresenta la possibilità non solo di riqualificare l’area esterna ma di lavorare sul tema dell’accessibilità della Biblioteca. Ciò si coniuga perfettamente con il programma culturale dell’Amministrazione comunale attraverso quelle iniziative che la Biblioteca ha già svolto e svolge in un ambito d’integrazione a 360° con l’opportunità di sperimentare eventi e iniziative culturali accessibili a tutti.”, aggiunge l’Assessore alla Cultura Simona Piazza.

VIVInclusi

Il progetto s’inserisce all’interno del percorso partecipato VIVInclusi con l’attivazione di un’Ausilioteca intesa come spazio specializzato nel settore delle tecnologie al servizio delle diverse forme di disabilità.

VIVInclusi è un percorso sperimentale di coproduzione con attività di ricerca-azione, laboratori multiattoriali e iniziative di attivazione sociale che vedono coinvolti il Comune di Lecco, il Politecnico di Milano, le associazioni, i beneficiari e la cittadinanza tutta.

Accessibilità per tutte le persone con disabilità

“Le risorse sono stanziate per promuovere la redazione del P.E.B.A. – spiega l’Assessore alla Mobilità Renata Zuffi -, il Piano per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche: esso non riguarda strettamente l’abbattimento delle barriere architettoniche, ma l’accessibilità per tutte le persone con disabilità fisica e cognitiva, momentanea o temporanea!.

“Le persone con disabilità visiva, uditiva, cognitiva e motoria potranno autonomamente spostarsi da e verso la biblioteca – continua Zuffi -, così come fruire degli spazi interni. Il Progetto vuole essere il primo tassello, l’esempio pilota, per l’attuazione delle linee guida del P.E.B.A., affinché i percorsi urbani dell’intera città siano sempre più sostenibili, perché inclusivi”.

“L’esito di questo progetto è una buona notizia per la comunità lecchese e aiuta a costruire una città che sia davvero a misura di tutti e di tutte.”, conclude l’Assessore al Welfare Emanuele Manzoni.

Il progetto

“Biblioteca no limits” nasce dalla collaborazione del Comune di Lecco con il Politecnico di Milano – Polo territoriale di Lecco nell’ambito del processo già avviato per la redazione del P.E.B.A. Le opere infrastrutturali saranno realizzate entro il secondo trimestre del 2023.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...