fbpx

Modern Workplace: i punti salienti per la digital transformation

Modern Workplace: i punti salienti per la digital transformation.

La tecnologia ha trasformato ogni aspetto della vita sociale, e non si parla solo di abitudini e ritmi: anche gli spazi fisici sono cambiati. Se nelle case il computer ha assunto un ruolo predominante rispetto alla televisione e oggetti come il lettore dvd o la console dei videogames sono praticamente spariti, assorbiti da tablet e smartphone, anche l’ufficio sta cambiando faccia. Per non dire che sta sparendo.

L’office classico ha cominciato a trasformarsi con gli open space, per poi diventare smart working e di  massa ai tempi della pandemia; un evento che ha accelerato una trasformazione epocale. Oggi i lavoratori che non sono più rientrati in ufficio a tempo pieno sono molti e l’aumento delle figure del libero professionista ha spinto la nascita dei co-working, ambienti condivisi fra collaboratori o lavoratori autonomia.

Se ancora tutto ciò non bastasse, stiamo assistendo a un ulteriore passo avanti: il Modern Workplace. Non si tratta più solo di ridisegnare l’ambiente fisico dell’ufficio, ma cambiare il concetto stesso del lavoro dietro a una scrivania. Che si condivida la stessa stanza durante i giorni feriali o si lavori da remoto fra call e cartelle condivise sul cloud, la differenza la fa il livello di digitalizzazione. Il mondo del lavoro di oggi chiede una flessibilità senza precedenti: gli orari si trasformano, la condivisione è immediata anche a grandi distanze, la documentazione è digitale e deve essere recuperabile in qualsiasi momento. Ogni azienda deve affrontare questo processo di cambiamento nel migliore dei modi e per farlo deve appoggiarsi a esperti del settore, come Polo Digitale, company di Reggio Emilia leader nel fornire servizi di digital transformation.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

 

Interoperatività, connessione e cybersecutiry

Una delle caratteristiche distintive della digitalizzazione è quella di interessare le attività di qualsiasi comparto. Che si tratti di grandi aziende o di Pmi, fino alle attività di quartiere e ai liberi professionisti, chiunque si occupi di business deve digitalizzare il proprio lavoro. Polo Digitale ha la risposta giusta su misura per ogni cliente, partendo sempre da tutte quelle esigenze che sono comuni.

Il primo punto su cui lavorare è l’interoperatività, un imperativo di questi nostri tempi.  Dipendenti e collaboratori devono connettersi in modo semplice e rapido alla rete aziendale dovunque si trovino e in qualsiasi momento, per poter accedere al cloud così da recuperare tutti i file e i documenti necessari. Ogni tipologia di archivio oggi è digitale, avendo eliminato praticamente del tutto il formato cartaceo, con risvolti positivi anche per l’ambiente.

Proprio perché gli spazi di lavoro sono diventati fluidi, non sempre ci si trova a lavorare nello stesso edificio, ma si ha bisogno di rimanere in connessione. Questo è il secondo punto importante: servono piattaforme di qualità per chat, call e meeting online, oltre a sessione di formazione in streaming.

Infine, dato che tutto ormai funziona da remoto, è indispensabile che la rete aziendale sia assolutamente protetta. Polo Digitale è molto attenta a creare processi di cybersecurity per i propri clienti, partendo da una valutazione di vulnerabilità per individuare i punti deboli della rete, fino alla formazione dei dipendenti sulle minacce da cui difendersi. Gli attacchi esterni devono essere scongiurati, per tenere al riparo tanto i documenti aziendali quanto i dati sensibili dei clienti.

 

La trasformazione digital passa dalle persone

La sfida della digitalizzazione è quella di non dimenticare che la vera forza di una azienda è il personale. La tecnologia, per quanto moderna e sofisticata, è e resta uno strumento che può funzionare al meglio solo se tutti gli interlocutori sono preparati. Per questo Polo Digitale mette al centro di tutto le persone, che devono conoscere ogni passaggio del processo di digitalizzazione.

Inoltre, i servizi di cloud sono pensati per facilitare il lavoro di ogni collaboratore, riducendo i carichi di lavoro grazie a una reportistica personalizzata e dettagliata. Uno degli strumenti più utili in quest’ottica è TracciApp, primo software di time-tracking italiano, che permette di misurare la redditività di ogni piano di lavoro, obiettivo ottenibile solo valutando anche il tempo investito. Un tool di questo genere permette di ottimizzare le risorse umane ed economiche, e può quindi fare la differenza fra il successo o il fallimento di un progetto.

Modern Workplace: i punti salienti per la digital transformation

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×