fbpx

Giuseppe Conte ha presentato una proposta di legge per ridurre l’orario di lavoro settimanale

Da 40 a 36 ore lavorative settimanali mantenendo lo stesso stipendio: “tenere insieme qualità di lavoro e di vita”.

Giuseppe Conte ha presentato una proposta di legge per ridurre l’orario di lavoro settimanale.

Giuseppe Conte ha presentato una proposta di legge per ridurre l’orario di lavoro settimanale – da 40 a 36-, a parità di salario.
«Abbiamo presentato a mia firma una proposta per la riduzione dell’orario di lavoro, e registriamo aperture anche dalla Cgil e dal Pd», ha detto il leader del Movimento Cinque Stelle. La riduzione dell’orario di lavoro
-che sia la settimana di quattro giorni o diminuire le ore nella giornata- «è la nuova frontiera abbracciata già da altri Paesi, per consentire di tenere insieme qualità di lavoro e di vita», ha detto l’ex presidente del Consiglio.

Nel corso degli ultimi anni, in diverse città europee ed extra europee, infatti, sono iniziati esperimenti per la riduzione della settimana lavorativa dei dipendenti da 6 a 5 giorni, in alcuni Paesi si sta tentando la riduzione da 5 a 4 giorni lavorativi , mantenendo lo stesso stipendio.

Con la proposta di legge, la settimana corta, già sperimentata da alcune realtà aziendali, potrebbe diventare realtà. Il governo di Giorgia Meloni infatti, parlando della possibilità di ridurre l’orario di lavoro, già in passato di era detto disponibile alla discussione.
Il M5s, già in campagna elettorale, aveva inserito nel suo programma la riduzione dell’orario di lavoro a parità di stipendio. Dopo un importante studio britannico che dimostrava i benefici su imprese e lavoratori di esperimenti di questo tipo, aveva rilanciato la proposta.
Ora, trovando anche un’asse d’intesa con Elly Schlein, se ne ritorna a parlare.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

 

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×