Milano, capitale del car sharing: arriva DriveNow

Nonostante i servizi di car sharing oramai familiari alla città tra cui i più noti Enjoy, con le sue Fiat 500 rosse e Car2go, con le sue Smart bianche e azzurre, da oggi debutta a Milano un nuovo operatore. Si chiama DriveNow e si presenta a Milano con 480 auto, tutte Bmw e Mini, disponibili su un’area di 126 chilometri quadrati compresa tra il quartiere Gratosoglio a sud, la stazione di Milano Bruzzano a nord, il cimitero di Lambrate a est e il parco divertimenti Acquatica Park a ovest.

Il servizio, già presente in 5 città tedesche, a Londra, Bruxelles, Stoccolma e Copenhagen è tedesco e nasce dall’accordo tra il gruppo Bmw e la società di autonoleggio Sixt.

DriveNow propone un servizio “premium”, cioè di fascia più alta rispetto a Enjoy e Car2go, dato il tipo di automobili a disposizione – Bmw (Serie 1, Serie 2 Active Tourer e Serie 2 Cabrio) e Mini (MINI Clubman, MINI 5 porte e MINI Cabrio). Effettivamente i milanesi sono oramai abituati al car sharing e lo usano in modo esteso, ma una differenziazione nella qualità dei modelli da guidare può essere un ulteriore valore aggiunto per la nostra città capitale anche del Turismo oltre che del Business.

Durante la fase di lancio, la registrazione al servizio include 20 minuti di guida gratuiti mentre successivamente la registrazione avrà un costo di 29 euro una tantum. Le auto si prenotano dal computer o dall’apposita Applicazione.

La tariffa base parte da 31 centesimi al minuto in base al modello utilizzato. Nessuna spesa di carburante, bollo o assicurazione.

È inoltre in fase di definizione l’inclusione nell’area operativa degli aeroporti di Milano Linate e Malpensa.

Articolo di Monica Landro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...