Rubava mostrando un foglio con la scritta “rapina”

Finisce nei guai un 41enne di Seregno (MB)

Rubava mostrando un foglio con la scritta “rapina”.

Sono terminate ieri le ricerche di un 41enne resosi responsabile di una serie di rapine nelle province di Monza e Brianza, Milano e Como, ai danni di una gioielleria, tre farmacie, due hotel e un distributore di carburante.

Le indagini, condotte dai Carabinieri di Desio e Seregno, avevano permesso di risalire all’uomo per il quale la stessa Procura aveva emesso un decreto di fermo d’indiziato di delitto scaturito dalla sostanza degli elementi raccolti, dalle denunce delle vittime e dalla minuziosa raccolta delle immagini degli impianti di videosorveglianza.

Dalle testimonianze emergeva che l’arrestato consumava le rapine introducendosi all’interno degli esercizi commerciali mostrando un foglio con la scritta “rapina”. A quel punto, il malfattore intimava di aprire il registratore di cassa e consegnare il denaro ma la donna, sorpresa ed impaurita dalla situazione, rimaneva ferma ad osservarlo. Poi, con una forte spinta, il rapinatore la spostava e si avventava sulla cassa, aprendola e rubando dal suo interno il denaro contante.

Un aiuto importante per gli investigatori è arrivato dalla visione delle immagini di videosorveglianza delle farmacie rapinate, che hanno permesso di individuare le fattezze fisiche dell’indagato e hanno anche confermato ancora di più la presenza dell’uomo, che di volta in volta cambiava gli abiti per cercare di rendersi irrintracciabile.  

Infatti, le indagini condotte hanno permesso di individuare diverse immagini utili a ricostruire i movimenti del 41enne e la dinamica degli eventi, estrapolando anche vari fotogrammi che ne ritraevano nitidamente il volto dell’arrestato associandolo a tutte e otto le rapine.

Ulteriori dettagli che hanno consentito di identificare il 41enne come autore della tentata rapina erano anche la moltitudine di vistosi tatuaggi e le unghie delle mani colorate di rosso.

L’arrestato è stato associato presso il carcere di Reggio Emilia.

IMG-20220920-WA0024

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...