Milano, lo circondano e lo colpiscono con calci e pugni: gli rubano un marsupio e le cuffie wi-fi

Nei guai due uomini di origine marocchina di 25 e 23 anni

Milano, lo circondano e lo colpiscono con calci e pugni: gli rubano un marsupio e le cuffie wi-fi.

Lo scorso giovedì, la Polizia di Stato di Milano ha effettuato due fermi di Polizia Giudiziaria, in flagranza di reato, nei confronti di due uomini di origine marocchina di 25 e 23 anni, entrambi irregolari e con precedenti di polizia.

La volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura è intervenuta intorno alle 22.00, dopo una chiamata al 112 da parte di un ragazzo di 35 anni, vittima poco prima di una rapina. 

L’uomo, dopo essere uscito dal lavoro, stava entrando all’interno di una tabaccheria di via Rismondo, quando è stato avvicinato da tre ragazzi che, approfittando della superiorità numerica, lo hanno circondato e colpito con calci e pugni al costato e al volto.

Durante la colluttazione, i tre, utilizzando un coltello, si sono impossessati di un marsupio e le cuffie wi-fi. I poliziotti della volante, giunti immediatamente sul posto, tramite le telecamere di videosorveglianza e le descrizioni fornite dalla vittima sono riusciti a risalire ai tre autori, due dei quali sono stati fermati e sottoposti a fermo di Polizia Giudiziaria. 

La vittima, dopo l’aggressione, è stata trasportata presso l’ospedale Fatebenefratelli, riportando alcune contusioni e la perdita di tre denti.

Da ulteriori accertamenti, è emersa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico del 23enne, emessa dal gip del Tribunale di Forlì per il reato di rapina aggravata.

milano

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...