Finti postini picchiano e rapinano una 96enne a Roma: arrestati due 20enni

“Dobbiamo consegnarle un pacco per conto di suo figlio”

Finti postini picchiano e rapinano una 96enne a Roma: arrestati due 20enni.

“Dobbiamo consegnarle un pacco per conto di suo figlio”. Questa la scusa con cui due 20enni, fintisi postini, sono riusciti a farsi aprire la porta di casa da una 96enne a Roma.

Negli stessi istanti, due complici hanno chiamata la donna per telefono. Uno si è finto il nipote, mentre l’altro la minacciava che suo figlio sarebbe stato arrestato se lei non avesse consegnato ai “postini” 15mila euro e gioielli. 

Ma l’anziana non ha ceduto alle richieste. Così, i due malviventi sono passati alle “maniere forti”, malmenandola e provocandole contusioni alla testa e alla faccia. 

I due 20enni sono stati arrestati una ventina di minuti dopo il colpo, “traditi” dalle chat.

Gi agenti del Centro operativo sicurezza cibernetica della polizia postale hanno notato uno dei due rapinatori vicino ad uno sportello bancomat intento a nascondere il viso per non essere ripreso dalle telecamere. L’obiettivo, secondo gli investigatori, era svuotare il conto corrente della vittima.

Per i due è stato convalidato l’arresto e sono stati disposti i domiciliari. In corso le indagini per identificare gli altri complici della rapina.

roma

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...