Catania, 5 arresti per la rissa del 21 aprile

Il bilancio era di almeno due feriti

Catania, 5 arresti per la rissa del 21 aprile.

Nelle prime ore di oggi, la polizia di Catania ha arrestato 5 persone gravemente indiziate, con differenti profili di responsabilità, dei reati di rissa e lesioni personali, aggravate dall’uso di armi e altri reati.

I fatti risalgono al 21 aprile scorso, quando in un locale notturno del centro cittadino, si verificò una violentissima rissa con il coinvolgimento di numerose persone, poi degenerata in una sparatoria. Il bilancio era di almeno due feriti, raggiunti da colpi di arma da fuoco: un maggiorenne e un minorenne.

Le tensioni tra i due gruppi rivali risalgono a qualche giorno prima, tra il 16 e il 17 aprile, quando un gruppo di giovani ritenuti vicini al clan “Mazzei” hanno cercato di impedire l’esibizione di un cantante neomelodico che doveva salire sul palco assieme ad un trapper. Nella concitazione, il cantante neomelodico avrebbe spinto la fidanzata di uno dei ragazzi contigui ai “Carcagnusi”.

Quattro sere dopo, un gruppo di giovani appartenenti ad una frangia avversa (da ritenersi contigua al clan dei “Cappello-Bonaccorsi”), hanno attuato una sorta di controffensiva ai danni della fazione che aveva impedito, la settimana precedente, l’esibizione canora cui si è fatto riferimento. Ne scaturiva, pertanto, un vero e proprio raid con l’uso di più armi.

Schermata 2022-08-09 alle 17.55.52

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...