Genova, Morata non lascia scampo e traina la Juventus. Tra Sampdoria e Juventus è 1-3

A Genova la Juventus continua la striscia di vittorie

Genova, Morata non lascia scampo e traina la Juventus. Tra Sampdoria e Juventus è 1-3.

La Juve vince 3-1 contro la Samp. Le marcature del match si aprono con un’autorete del giocatore blucerchiato Yoshida sull’assist di Cuadrado. Ci pensa Morata a siglare la doppietta con un rigore che spiazza il portiere e un colpo di testa nel finale. Candreva sbaglia il rigore togliendo alla Samp la possibilità di rimonta, ci pensa però Sabiri che mette a segno su deviazione involontaria di Morata.

Continua la striscia di vittorie per la Juventus: terza vittoria consecutiva che alimenta il sogno scudetto mettendo pressione alle prime. La Sampdoria invece segna la terza sconfitta consecutiva e si conferma in una zona pericolosa della classifica.

Partita avvincente allo Stadio Ferraris. La Juve chiude seppur con qualche rischio. I bianconeri si portano in vantaggio al 23′ con un autogol di Yoshida, nato da un cross basso di Cuadrado per Kean. Undici minuti dopo è il momento del raddoppio con un rigore guadagnato da Kean per un fallo di Colley: realizza Morata. Nella ripresa la Sampdoria ci prova, al 74′ ha la possibilità di riaprire la partita con un fallo di mano in area di Rabiot, ma Szczesny dice no parando il rigore di Candreva. I blucerchiati trovano comunque il gol per riaprire la partita con la punizione di Sabiri, favorita da una deviazione di Morata: imparabile per Szczesny. Nel finale Alvaro Morata torna protagonista chiudendo il match a 1-3, lo spagnolo insacca di testa l’assist di Locatelli.

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...