fbpx
CAMBIA LINGUA

In Friuli si va al voto: rinnovo degli organi regionali, consiglio regionale e la presidenza della regione

Lo scrutinio inizierà oggi alle ore 15.00.

In Friuli si va al voto: rinnovo degli organi regionali, consiglio regionale e la presidenza della regione.

Il Friuli-Venezia Giulia, tra ieri -domenica 2 aprile- ed oggi -lunedì 3 aprile- va al voto per il rinnovo degli organi regionali, il consiglio regionale e la presidenza della regione, ma anche per la rielezione delle amministrazioni in 24 comuni. Per la carica di governatore sfida a quattro tra l’uscente Massimiliano Fedriga, Giorgia Tripoli, Alessandro Maran e Massimo Moretuzzo.
Per le regionali l’affluenza alle ore 23 era al 34,95%, 387.762 votanti di 1.109.395 iscritti.
Lo scrutinio inizierà oggi alle ore 15 con la chiusura dei seggi, quello delle comunali invece inizierà immediatamente dopo.
Sarà eletto Presidente della Regione colui che ottiene il maggior numero di voti validi espressi -maggioranza relativa- .
Alle liste collegate al presidente eletto spetta il 60% dei seggi se il candidato ha ottenuto più del 45% dei voti validi, oppure il 55% dei seggi, se il candidato ha ottenuto il 45% o meno dei voti validi.
Il governatore uscente del centrodestra Massimiliano Fedriga scommette sulla propria “Lista Fedriga” per riuscire a mantenere sotto il proprio controllo le redini del centrodestra regionale. Fanno parte della coalizione anche Forza Italia e Autonomia responsabile, già presenti in Consiglio con numeri minoritari.
Lo sfidante principale di Fedriga è Massimiliano Moretuzzo, consigliere regionale uscente e segretario del Patto per l’autonomia, scelto dalle forze che gravitano attorno al Pd e appoggiato anche dalla lista del Movimento 5 Stelle.
Della coalizione fanno parte anche le liste di Open-Sinistra, Alleanza Verdi-Sinistra e Slovenska skupnost (Unione slovena).
Alessandro Maran, terzo sfidante, rappresentante del Terzo Polo, già parlamentare e segretario regionale dei Ds, poi due volte con il Pd e con Scelta civica. Lo sostiene in un’unica lista, dentro la quale vi sono Italia viva, Azione e la costituenda Lde (Liberali democratici europea) oltre a +Europa.
Giorgia Tripoli, sostenuta dalla lista Insieme liberi, raccoglie numerose esperienze politiche, civiche e associative della minoritaria galassia dei No green pass, No-euro e No-vax.
Si è votato , tra ieri e oggi -3 aprile-, anche ad Udine, comune più popoloso. La sfida qui si gioca tra il sindaco uscente Pietro Fontanini, leghista, con il Pd che risponde presentando Alberto Felice De Toni.
Il M5S punta su Ivano Marchiol, mentre Stefano Salmè rappresenta il mondo no Vax con la lista Liberi Elettori.

In Friuli si va al voto, rinnovo degli organi regionali, consiglio regionale e la presidenza della regione.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp
×