fbpx

Vicenza respira! Il 15 ottobre alla domenica ecologica si parlerà di inquinamento atmosferico

Eventi dal Quartiere Italia a Parco della Pace. Blocco del traffico all’interno delle mura storiche e in via Carducci e Goldoni.

Vicenza respira! Il 15 ottobre alla domenica ecologica si parlerà di inquinamento atmosferico.

Vicenza. L’inquinamento atmosferico sarà il tema protagonista della domenica ecologica del 15 ottobre. In programma ci sono eventi tra il centro storico, Quartiere Italia e Parco della Pace. È previsto il blocco del traffico all’interno delle mura storiche dalle 10 alle 18 e nella stessa fascia oraria saranno chiuse per alcuni tratti via Carducci e via Goldoni con la conseguente deviazione della linea 4 del trasporto pubblico locale. Lo stop alla circolazione interesserà tutti i veicoli a motore, ad esclusione di quelli elettrici, con le abituali eccezioni.

«Nel mese in cui scattano le misure antismog previste dalla Regione Veneto e dall’accordo di Bacino padano abbiamo deciso di dedicare questa giornata all’approfondimento delle tematiche legate all’inquinamento atmosferico – spiega l’assessore all’ambiente Sara BaldinatoOttobre era davvero il mese più significativo per trattare questo argomento. Non a caso è stato scelto il Quartiere Italia dove per la prima volta, grazie alla collaborazione attiva di Arpav, i cittadini avranno la possibilità di entrare nella centralina di monitoraggio in via Tommaseo e avere tutte le spiegazioni sul significato di termini come pm10 o pm2,5 che spesso sentiamo nominare ma di cui ignoriamo il reale significato. Al Parco della Pace, su questo tema che coinvolge la salute di tutti noi, abbiamo organizzato la mattina un convegno con importanti relatori con cui approfondiremo la situazione che vive la nostra Città, insieme alle altre località di tutta la pianura padano veneta. Una serie di iniziative poi intratterranno le famiglie che vorranno raggiungerci sia in bici che a piedi nelle zone coinvolte, oltre con i trasporto pubblico locale, approfittando di scontistiche già sperimentate nella giornata di settembre. Sarà poi stretto il collegamento con Hangar Palooza Festival al parco della Pace».

presentazione

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

«L’Hangar Palooza, il festival organizzato da tutti i festival vicentini, non è solo musica – continua l’assessore alle politiche giovanili Leonardo Nicolai -. Anche per questo abbiamo deciso di organizzarlo in contemporanea alla domenica ecologica riservando spazi e attività a questo appuntamento mensile importante per stimolare una diversa cultura in città. Così come nella domenica ecologica di settembre, al Parco della Pace si potranno fare attività di avvicinamento alla canoa e ci sarà modo di scoprirlo in bici. Inoltre, per tutti i tre giorni del Festival, RideMovi, concessionario del servizio di bike sharing del Comune, sarà presente al Parco con una postazione per il bike sharing e proporrà da venerdì sconti per i pacchetti da 30 e 60 minuti, per il pass da un giorno e per il “30 giorni movi prime” e la riduzione del 10% sull’abbonamento trimestrale o annuale con bici muscolari. Tutto questo è ciò che rendere l’Hangar Palooza un vero e proprio festival, con proposte a tutte le ore adatte ad un pubblico assolutamente eterogeneo. Un’occasione per scoprire le potenzialità del Parco della Pace: un’area adatta agli eventi, ma anche a forte vocazione naturalistica e ambientale, così come sportiva».

Eventi

Il cuore della domenica ecologica di ottobre sarà il Quartiere Italia:
Per la prima volta verrà aperta al pubblico la stazione di monitoraggio dell’aria di via Tommaseo. I tecnici di Arpav, gestore della rete di monitoraggio regionale della qualità dell’aria, accompagneranno i cittadini dalle 10 alle 18 alla scoperta della stazione, illustrando il funzionamento della strumentazione e rispondendo ad eventuali domande sull’attività svolta dall’Agenzia in merito al monitoraggio dell’aria. La centralina effettua, mediante strumentazione automatica, le misure degli ossidi di azoto, dell’ozono e delle polveri sottili PM10 e PM2.5 e rappresenta il punto di riferimento non solo per il Comune di Vicenza ma anche per tutti i Comuni dell’Agglomerato Vicenza.
Nel Quartiere Italia ci saranno anche attività per bambini e ragazzi e letture di libri sul tema dell’aria organizzate dall’Associazione Lettori ad Alta Voce; gazebo informativi di Aim Ambiente con un laboratorio didattico e un erogatore di acqua fornito da ViAcqua; la visita guidata a piedi con la “Maestra Leda”, ascoltando i racconti della storia passata, presente e anche futura tra il quartiere San Paolo e San Bortolo; giochi tradizionali di strada organizzati da Scout Agesci Vicenza 11; balli di gruppo, trancio pizza time e gioco libero in strada con l’Associazione APS Via Firenze21 e Pro San Bortolo; un torneo di basket al campo all’aperto della Parrocchia di San Paolo; una partita di calcio inclusiva organizzata da SSD FC Vicenza; l’apertura straordinaria della sede Cisl; l’apertura con musica della Piccola osteria; un aperitivo per parlare del progetto pilota di Cer – Comunità energetica rinnovabile localizzato nel quartiere di San Paolo.

Gli eventi della domenica ecologica si spingeranno anche fino al Parco della Pace:
Da piazza Biade partirà un percorso in bicicletta promosso da Fiab che attraverserà Quartiere Italia e arriverà al Parco della Pace dall’entrata in viale Ferrarin. Lungo il percorso, in via Carducci, si terrà “Storie di terra”, letture teatrali a tema, nella ricorrenza della tragedia del Vajont, organizzate da ExvUoto teatro.
Nell’ambito dell’’Hangar Palooza Festival, il Festival dei festival, dal 13 al 15 ottobre al Parco della Pace, l’hangar 1 ospiterà alle 9.45 il convegno “Vicenza respira al Parco della Pace. L’inquinamento atmosferico, i suoi effetti e il ruolo del nostro polmone verde”. Interverranno l’assessore all’ambiente Sara Baldinato, Roberto Fiorentin, di Veneto Agricoltura, Cristina Canova e Andrea Tapparo, docenti dell’Università degli Studi di Padova, Andrea Poggio, della segreteria nazionale di Legambiente.
Per quanto riguarda il centro storico, in piazzale De Gasperi AutoVega proporrà test drive di auto elettriche. Al mercato coperto di via Cordenons, Campagna Amica Vicenza e Coldiretti Vicenza proporranno una degustazione dei prodotti del territorio abbinata alla spesa salva ambiente. Al bicipark nel piazzale della Stazione sarà possibile, previa prenotazione online (https://vicenza.marcaturabici.it/it/), effettuare la marcatura della propria bicicletta.
Per l’intera giornata ingresso libero al Museo Naturalistico Archeologico, dove Scatola Cultura organizzerà dei laboratori didattici per bambini, al Museo civico di Palazzo Chiericati e al Museo d’arte sacra di Monte Berico.
Sarà inoltre aperta l’oasi degli stagni di Casale “Alberto Carta” con laboratori a cura del WWF Padova-Vicenza.

Blocco del traffico:
I cittadini sono fortemente invitati a lasciare a casa la propria auto e sperimentare modalità di spostamento a basso impatto ambientale aderendo alle numerose iniziative culturali, di mobilità sostenibile, cittadinanza attiva e sensibilizzazione ambientale in programma.
Il blocco del traffico, che prevede il divieto di circolazione di tutti i veicoli a motore con qualsiasi tipo di alimentazione, esclusi quelli elettrici, si svolgerà domenica 15 ottobre dalle 10 alle 18 nell’area all’interno delle mura storiche. Nella stessa fascia oraria saranno chiuse via Carducci, dall’incrocio con via Machiavelli alla rotatoria con via Goldoni e quest’ultima fino a via Pascoli. Il percorso della linea 4 del trasporto pubblico locale subirà delle modifiche (maggiori informazioni nel sito https://www.svt.vi.it/ ).
Verrà, inoltre, incentivato l’utilizzo del trasporto pubblico locale, prevedendo l’incremento delle corse centrobus Linea 10 parcheggio Stadio (ogni 12 minuti) e l’attivazione della Linea 30 parcheggio Cricoli (ogni 20 minuti), il cui servizio comprensivo di parcheggio sarà gratuito per tutta la giornata. In aggiunta, in tutte le linee cittadine del trasporto pubblico locale un singolo biglietto a pagamento sarà valido per tutta la giornata.

Elenco delle strade percorribili che circondano l’area vietata alla circolazione
Viale Mazzini; viale D’Alviano; viale F.lli Bandiera (dalla rotatoria di porta San Bortolo a viale Rodolfi); via Rodolfi; via Ceccarini; via Legione Gallieno; viale Margherita; viale del Risorgimento Nazionale; viale X Giugno (da viale Risorgimento Nazionale a viale Venezia); viale Venezia; piazzale della stazione; viale Milano; viale dell’Ippodromo; piazzale Bologna.

Parcheggi:
Oltre ai parcheggi di interscambio Stadio e Cricoli, sono aperti i parcheggi in viale D’Alviano – Porta San Bortolo, viale Rodolfi (in prossimità dell’ingresso dell’ospedale), piazzale Bologna e parcheggio Verdi (ingresso e uscita esclusivamente da viale Ippodromo fino ad esaurimento dei posti disponibili). Sono inoltre aperti i parcheggi Cattaneo e Framarin.

Chi può circolare:
Sono previste eccezioni al divieto di circolazione. Possono circolare, tra gli altri, i veicoli al servizio delle persone con disabilità (muniti di contrassegno), di persone affette da gravi patologie documentate (con certificazione rilasciata dagli enti competenti o autocertificazione), di persone che hanno subito un trapianto di organi o che sono immunodepresse, di chi deve essere sottoposto a terapie, cure indispensabili ed indifferibili, analisi e visite mediche, di persone impegnate nell’assistenza a ricoverati in luoghi di cura, nel proprio domicilio o nei servizi residenziali per autosufficienti e non (con autocertificazione o dichiarazione ditta se privi di distintivi o particolari segni di riconoscimento applicati alle fiancate della carrozzeria); i veicoli utilizzati per recarsi alla farmacia di turno nel caso questa si trovasse all’interno dell’area vietata alla circolazione (con autocertificazione o copia della ricetta medica); i residenti dell’area interessata al blocco che si devono recare all’obitorio dell’ospedale di Vicenza (con autocertificazione), alla stazione ferroviaria, alla stazione Svt, per accompagnare o prelevare passeggeri di treni e autobus (i conducenti e gli eventuali accompagnatori dovranno essere provvisti di autocertificazione o di biglietto e/o abbonamento treni/autobus); i veicoli di ospiti o dei loro accompagnatori di alberghi, strutture ricettive simili o case di accoglienza ubicati nella zona interdetta, per il solo percorso di andata e ritorno (con obbligo di esposizione di copia della prenotazione o provvisti di autocertificazione); veicoli di lavoratori turnisti, residenti o con sede di lavoro all’interno dell’area vietata alla circolazione, con turno d’inizio o fine orario e/o zone non sufficientemente coperte dal servizio pubblico di linea (con dichiarazione della ditta o provvisti di autocertificazione), l’eccezione in questione non riguarda i lavoratori con orario giornaliero spezzato (mattina e pomeriggio); i veicoli a trazione esclusivamente elettrica (no ibridi).
Per altre particolari casistiche il direttore del servizio Ambiente, energia, territorio potrà rilasciare specifiche autorizzazioni attraverso la consegna di copia dell’ordinanza appositamente vidimata con eventuali prescrizioni (ad es. tragitto obbligatorio, orari, ecc.) da esporre sul cruscotto del veicolo.
L’autocertificazione deve essere esposta sul cruscotto in modo ben visibile e deve contenere: gli estremi del veicolo, le indicazioni dell’orario, del luogo di partenza e di destinazione e la motivazione del transito.
L’elenco completo delle deroghe e il fac-simile del modello di autocertificazione sono disponibili nel sito del Comune di Vicenza.

Sanzione:
Per chi viola il divieto è prevista una sanzione amministrativa di 87 euro.

In caso di pioggia:
In caso di maltempo intenso il blocco del traffico potrà terminare in anticipo rispetto all’orario previsto o essere annullato. Sarà a discrezione dei singoli organizzatori valutare se mantenere o annullare i rispettivi eventi.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×