fbpx
CAMBIA LINGUA

Vicenza: l’estate culturale in città

Assessore Fantin: “Oltre 100 appuntamenti sono il segno di una straordinaria vitalità che vogliamo sostenere e promuovere”

Vicenza: l’estate culturale in città.

Promossi da una ventina di associazioni con il sostegno e la collaborazione del Comune, dal teatro al cinema all’aperto, dai dialoghi con gli autori ai concerti, dagli spettacoli di danza ai laboratori per i bambini, l’estate culturale vicentina entra nel vivo con più di 100 appuntamenti, organizzati da una ventina di associazioni e istituzioni culturali con il sostegno e la collaborazione dell’assessorato alla cultura, al turismo e all’attrattività della città.
“La varietà e il numero delle proposte in programma, dimostrano tutta la vitalità del panorama culturale cittadino. Ringrazio gli organizzatori degli eventi che anche in questa stagione, che ha coinciso con il cambio dell’amministrazione, hanno saputo proporre una programmazione di qualità. Il percorso di questo assessorato, che tiene strategicamente insieme cultura, turismo e attrattività della città, non può che partire dalla collaborazione con chi queste cose le fa di mestiere. Insieme, ora, dobbiamo progressivamente allargare il nostro ambito d’azione, andando ad illuminare nuovi palcoscenici e a conquistare nuovi pubblici, in luoghi inediti e con un’attenzione particolare ai quartieri” ha dichiarato l’assessore alla cultura, al turismo e all’attrattività della città Ilaria Fantin.

Nel giardino del Teatro Olimpico le rassegne estive sono state presentate dal sindaco Giacomo Possamai, dall’assessore alla cultura, al turismo e all’attrattività della città Ilaria Fantin e dal direttore de lservizio attività culturali e museali Mauro Passarin.

Vicenza, l’estate culturale in città

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

 

Il giardino di Alice – Altri Mondi mette radici nei quartieri:

La rassegna estiva Il Giardino di Alice – Altri Mondi porta le arti performative in città da luglio a settembre con un’anteprima già avvenuta il 27 giugno. La rassegna ha abituato in questi anni il pubblico vicentino a spettacoli per famiglie al Giardino Salvi, all’insegna della sostenibilità ambientale e dell’accessibilità economica, offrendo una proposta culturale di qualità a tutte quelle famiglie che restano in città nel periodo estivo. Quest’anno la rassegna, intitolata “Altri mondi”, si allarga e mette radici nei quartieri di periferia come Santa Croce Bigolina, San Pio X e Ferrovieri, e in luoghi suggestivi come la falesia di Gogna, la Valletta del Silenzio e il brolo del Palazzo Vescovile, e coinvolge anche l’area di viale Milano con eventi nel plesso Ulss8 di corso Santi Felice e Fortunato e la terrazza dell’associazione Pampas.
Il Giardino di Alice offre una proposta di spettacoli ricca e variegata per un pubblico da 0 a 99 anni, che va dal teatro d’infanzia al teatro di narrazione, dalla danza urbana al nouveau cirque, alla poesia. La rassegna è sostenuta dal Comune e da sponsor privati tra cui ALDA, Cereal Docks, Banca delle terre venete, Coop 3.0 e Birrificio Ofelia e dalla campagna crowdfunding che ha riscosso grande partecipazione della cittadinanza.

Per informazioni: https://www.exvuototeatro.it/il-giardino-di-alice/

Vicenza in Lirica ritorna al Teatro Olimpico e non solo:

Il cartellone dell’XI Festival Vicenza in Lirica ritorna a settembre al Teatro Olimpico ed in altri luoghi della città, preceduti, domenica 2 luglio, da una Masterclass nell’Odeo del Teatro Olimpico dalle 10 alle 15 con otto allievi di canto lirico che a fine giornata prevede un breve concerto offerto gratuitamente a chi visita il teatro.
Tra i titoli principali del festival di settembre meritano particolare attenzione il concerto dei giovani cantanti lirici che hanno partecipato al corso di perfezionamento in canto lirico tenuto dal mezzosoprano Renata Lamanda (1 settembre ore 21, Oratorio di San Nicola); il concerto della Puccini Academy di Torre del Lago con un repertorio d’arie tratto dalle opere di Puccini (2 settembre ore 21, Odeo del Teatro Olimpico), il “Requiem” di Mozart con solisti Barbara Frittoli, Sara Mingardo, Roberto Manuel Zangari e Riccardo Zanellato, il coro “Iris Ensemble” e l’Orchestra Camerata Città di Arco diretta dal Maestro Marco Comin (4 settembre ore 21); l’intermezzo l’Ammalato Immaginario” di L. Vinci (8 settembre ore 17 Gallerie d’Italia – Vicenza); Tango e le Quattro Stagioni di Astor Piazzola in collaborazione con Vioff (8 settembre ore 21, Palladio Museum); l’opera “Così fan tutte” di Mozart con protagonisti i vincitori del Concorso lirico Tullio Serafin, coro “Voc’è” di Thiene, l’Orchestra dei Colli Morenici, direttore Marco Comin regia di Cesare Scarton. Particolare attenzione merita anche il progetto “Artigiani all’Opera” in collaborazione con Confartigianato imprese Vicenza.
Per informazioni:http://www.vicenzainlirica.it

“Le Armonie del Palladio” dal 9 agosto al 4 novembre nelle chiese del centro storico:

Si tratta un ciclo concertistico che dal 2012 si svolge nelle chiese più importanti del centro storico di Vicenza. Il tratto distintivo della kermesse musicale è da sempre la valorizzazione del patrimonio strumentale degli organi storici custoditi nelle chiese del capoluogo berico, ben 45 strumenti. Solisti di fama internazionale titolari delle grandi cattedrali europee, si avvicendano alle consolle dei preziosi strumenti richiamando un pubblico sempre numeroso ed entusiasta. L’organizzazione di tutti gli appuntamenti fa capo all’associazione Ensemble l’Archicembalo il cui direttore artistico è Enrico Zanovello.
Per informazioni: https://www.facebook.com/festivalconcertisticovicenza

Salotti Urbani nel giardino dello Spazio Bixio:

Salotti urbani, la rassegna estiva di Theama teatro in scena dal 3 al 28 luglio nel giardino dello Spazio Bixio. Realizzata in collaborazione con Agsm Aim e con il sostegno del Comune, si articola su due appuntamenti alla settimana focalizzati sull’importanza della relazione con se stessi e con la comunità. Quattro gli “aperitivi culturali” alle 19.30, con un artista e un facilitatore, e quattro i “divertimenti urbani” in scena alle 21.15, dedicati a prosa, letteratura e musica. Si comincia il 3 luglio con Scano Boa con Aristide Genovese e la musica di Roberto Tombesi, ispirato al romanzo di Gian Antonio Cibotto.
Per informazioni: https://teatrospaziobixio.com/

Spazio e Musica, un viaggio dal Rinascimento al secolo dei lumi:

Spazio & Musica 2023, XXVII edizione, si propone come ogni anno di valorizzare i tesori architettonici di Vicenza con concerti di musica antica nei luoghi d’arte più significativi della città. Saranno in tutto otto gli appuntamenti tra settembre e novembre e due di questi entreranno nella programmazione estiva del Comune di Vicenza, partner del festival. Entrambi i concerti saranno al Teatro Olimpico, il primo l’11 settembre alle 20.30 con l’orchestra barocca del Veneto I musicali affetti e Fabio Missaggia, al violino e alla direzione, e il secondo il 15 settembre alle 20 con la Junges Musikpodium Orchestra diretta da Massimo Raccanelli Zaborra e Alessandro Cappelletto violino principale. Entrambi i concerti vedranno in programma musiche del barocco europeo in sintonia con il titolo del festival 2023 Dal Rinascimento al secolo dei lumi – un viaggio a nord e sud delle Alpi con autori come J.S. Bach, A. Vivaldi, Ph. Rameau, G. Ph. Telemann, A. Corelli, J.D. Henichen e F.M. Veracini. L’ingresso ai concerti è libero, con prenotazione obbligatoria.
Per informazioni: www.spazioemusica.it

L’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza propone i Notturni a San Lorenzo:

La serie dei Notturni della OTO ha preso il via dal 9 giugno al Chiostro della Chiesa di Lorenzo e continuerà fino al 28 luglio. Nata qualche anno fa, la rassegna di musica sotto le stelle della OTO realizzata in collaborazione con il Comune di Vicenza, vede i musicisti dell’orchestra esibirsi in varie formazioni da camera guidati dai loro maestri formatori: il direttore principale Alexander Lonquich, Jacopo Di Tonno, Klaus Manfrini, Filippo Lama, Ubaldo Fioravanti, Davide Sanson e Saverio Tasca. La serie di concerti ha conquistato i favori del pubblico proprio per la varietà degli ensemble schierati di volta in volta, ma anche per le interessanti proposte musicali in cartellone che spaziano dal Settecento ai nostri giorni. Il prossimo appuntamento è previsto per venerdì 7 luglio con un quintetto formato da Filippo Lama e Ubaldo Fioravanti – tutor dei violini e dei contrabbassi – affiancati da Tessa Paola Rippo Matteis alla viola, Monica Righi al violoncello e Elisa Rumici al pianoforte. In programma brani di Sibelius e Schubert.
Per informazioni:https://orchestraolimpicovicenza.it/notturni-a-san-lorenzo/

Una settimana di Visioni di danza con la compagnia Naturalis Labor
Il festival di danza animerà i luoghi della città con la presenza di numerose compagnie nazionali che presenteranno nel corso dell’intensa settimana le loro più significative creazioni. Riproposta martedì 1 agosto la Notte del tango in Loggia del Capitaniato dopo l’entusiasmante esperienza dello scorso anno che ha visto un numeroso pubblico ballare in piazza dei Signori. Il 2 agosto sarà in scena Jessica D’Angelo con il suo nuovo lavoro Transitum Ire per due spettacoli, uno mattutino e l’altro pomeridiano, in Loggia del Capitaniato. Il 3 e il 4 agosto altre due intense notti della danza animeranno la Loggia e piazza dei Signori. Non mancherà l’importante momento di scambio e crescita tra danzatori, coreografi e pubblico con gli incontri Meet The Artist. Quest’anno Visioni di Danza proporrà quattro diversi laboratori/eventi tenuti da Leonardo Diana di compagnia VersiliaDanza, Wlater Suquia e Ayelen Sanchez , Jessica D’Angelo e Luciano Padovani di Naturalis Labor e Sara Pischedda del Balletto di Sardegna/Asmed. Visioni di danza è sostenuto dal Comune di Vicenza, dal Ministero della Cultura, dalla Regione Veneto, con il patrocinio della Provincia di Vicenza.
Per informazioni:http://www.visionididanza.org

Con StivalaccioTeatro – Be Popular il teatro popolare nel cortile Da Schio:

Be Popular dal 2017 propone un teatro fatto con e per il pubblico, che affonda le radici in un’arte antica e arcaica, ma che si rinnova col passare dei tempi senza per questo tradire la propria missione di collegamento diretto tra artisti e popolo. Il festival ha luogo in agosto, per rivolgersi in particolare a quella fascia di popolazione che resta in città e che troverà un momento di formazione e accrescimento culturale attraverso lo svago e il divertimento tipici del teatro popolare, in un contesto informale. Gli spettacoli saranno allestiti nel cortile Da Schio, in corso Palladio, dal 22 al 27 agosto.
Per informazioni: http://www.stivalaccioteatro.it

Trent’anni di Cinema sotto le stelle:

Cinema sotto stelle, la rassegna estiva ai chiostri di Santa Corona, quest’anno celebra la sua 30ª edizione ed è firmata come sempre dal Cinema Odeon, in collaborazione e con il contributo del Comune di Vicenza, con il sostegno della Provincia di Vicenza, del Gruppo Agsm Aim e di Europa Cinemas e con la collaborazione di Cineteca Nazionale e Cineteca di Bologna. La rassegna ha preso il via il 23 giugno e prosegue fino al 3 settembre, con un film al giorno, tutti i giorni, per tutti i gusti, tra grandi classici e nuove proposte, ritorni e stuzzicanti scoperte. Dopo Marco Tullio Giordana e Pupi Avati saranno proposti anche altri incontri con nomi di spicco della cinematografia come Emilia Mazzacurati e Joanna Cassidy.
Per informazioni: http://www.odeonline.it

Dialoghi di mezza estate con l’Accademia Olimpica e Gallerie d’Italia – Vicenza:

Proseguono fino al 19 luglio gli appuntamenti del ciclo “Dialoghi di mezza estate”, proposti dall’Accademia Olimpica in collaborazione con Gallerie d’Italia – Vicenza e Comune. Ogni mercoledì alle 18, esperti di diverse discipline si confrontano su temi tanto accattivanti quanto spesso dati per scontati. Dopo aver parlato di bugie, il 14 giugno, con il neurobiologo Giorgio Vallortigara e il neurologo Gianfranco Denes, di tempo, il 21 giugno, con il filosofo Paolo Vidali e il fisico Gianguido Dall’Agata, e di sonno, il 28 giugno, con il medico Sara Montagnese e il regista teatrale Roberto Cuppone, sono attesi altri tre incontri. Il 5 luglio, nel giardino dell’Olimpico, “Comunicare stanca? Sociologia e tecnologia a confronto” con il fisico-informatico Matteo Salin e il sociologo Renato Stella (Università di Padova), entrambi accademici olimpici. ll 12 luglio, alle Gallerie d’Italia – Vicenza, “Ma io chi sono? Identità genetica e sociale”, con il genetista e accademico olimpico Guido Barbujani dell’Università di Ferrara e l’antropologo culturale Marco Aime (Università di Genova). Infine, il 19 luglio, di nuovo nel giardino dell’Olimpico,“Quanto vale il paesaggio?” con il geologo Francesco Vallerani (Università di Venezia) e l’agronoma Mara Thiene Università di Padova, entrambi accademici olimpici.
Per informazioni: https://www.accademiaolimpica.it/

Piccionaia – Terresti d’estate, un viaggio culturale per spettatori curiosi:

Terrestri d’estate è il cartellone estivo ideato e curato da La Piccionaia Centro di produzione teatrale per il Comune di Vicenza, realizzato con il contributo di Camera di Commercio di Vicenza, MIC – Ministero della Cultura, Regione del Veneto e la collaborazione di Agsm Aim. L’iniziativa vede nomi di spicco come Tindaro Granata, Annachiara Marchioro, Lorenzo Maragoni, Patrizia Laquidara e Gli Omini.
Realizzata anche in collaborazione con la Biblioteca Civica Bertoliana e l’Associazione Illustri, quest’anno si allarga in città grazie ad un nuovo spazio culturale nell’area di Carpaneda, sviluppato nell’ambito del progetto V.A.N.G.A. Vicenza per l’Ambiente. Nuove Generazioni in Azione, e in provincia con una partnership con i Comuni di San Vito di Leguzzano, Colceresa, Valdagno e Asiago. Terrestri d’estate propone fino al 10 settembre un ricco calendario di appuntamenti tra teatro e performance itineranti. Il viaggio per spettatori curiosi attraverserà le vie d’acqua del centro storico della città Unesco, resa unica dal paesaggio naturale che si inserisce nel disegno della mappa cittadina, le aree boschive periurbane, per estendersi in provincia alla scoperta di luoghi insoliti, in compagnia di artisti ed esperti.
Per informazioni:https://www.piccionaia.org/terrestridestate/

Bacan a Palazzo Cordellina mette in musica le Lezioni Americane di Calvino:

La terza residenza artistica dell’associazione culturale vicentina Bacàn, all’insegna delle “Lezioni americane” di Italo Calvino, avrà luogo in Biblioteca Bertoliana. Dal 18 al 20 luglio nella sala Udienze al piano terra di Palazzo Cordellina, una delle sale affrescate del settecentesco edificio, quattro musicisti under 35 lavoreranno da mattina a sera a improvvisazioni che restituiranno poi pubblicamente alle 18 di giovedì 20 luglio nel giardino del palazzo e in un concerto il 30 settembre, in occasione della Notte europea dei ricercatori. Il progetto porta il titolo Six Memos for the Next Millennium, titolo inglese del saggio “Lezioni americane” di Calvino, che diventerà canovaccio, anomalo spartito, su cui i musicisti creeranno nuove musiche. Le sei lezioni americane del grande scrittore italiano – Leggerezza, Rapidità, Esattezza, Visibilità, Molteplicità e Coerenza – saranno oggetto di approfondimento collettivo fino alla trasposizione in musica e alla produzione di sei improvvisazioni, sotto la direzione artistica e musicale del sassofonista, compositore e improvvisatore italoamericano Dan Kinzelman. Durante la residenza artistica, recandosi in Bertoliana, ma anche per gli utenti e gli studenti che quotidianamente popolano le sedi di Palazzo San Giacomo e di Palazzo Costantini, sarà dunque possibile ascoltare le note frutto del lavoro di ricerca degli artisti impegnati in sala Udienze. Il progetto si rivolge ad una comunità, quella della Biblioteca, intergenerazionale, con l’obiettivo di creare nuove relazioni e inclusione sociale attraverso il medium artistico della musica. Il progetto è realizzato con il contributo del Comune di Vicenza e Fondazione Monte di Pietà. Quanto fatto a Vicenza nelle precedenti residenze artistiche dell’associazione culturale Bacàn si può vedere nal canale YouTube VicenzaCultura https://www.youtube.com/c/VicenzaCultura: “What’s New” al Museo del Risorgimento e della Resistenza (2022) ed “Endangered Species” al Museo Naturalistico Archeologico (2021).
Per informazioni:http://www.bibliotecabertoliana.it

Alle Gallerie d’Italia – Vicenza la mostra EX – Illustri x Elena Xausa:

Durante l’estate 2023 le Gallerie d’Italia – Vicenza propongono la mostra EX – Illustri x Elena Xausa promossa e curata da Intesa Sanpaolo e Associazione Illustri, con il patrocinio del Comune di Vicenza. Protagonista del progetto espositivo è Elena Xausa (1984-2022), illustratrice e artista italiana di fama internazionale recentemente scomparsa. Il progetto espositivo è pensato non solo come omaggio all’artista e alla sua carriera ma anche come un cantiere in movimento, che prende spunto dall’energia di Xausa per coinvolgere un’ampia comunità creativa. Nei fine settimana, fino al 10 settembre, ad arricchire la mostra è previsto EXtra, un programma di attività collaterali e di giornate creative, con workshop, talk, incontri ed esperienze legati al mondo dell’illustrazione: dal Family Lab Idee in viaggio con fantasia pensato per accompagnare le famiglie alla scoperta del flusso creativo di Elena Xausa, al laboratorio per bambini Oggi divento illustratore per sperimentare cosa significa essere un artista. Oltre alle attività per bambini e famiglie, è prevista la visita guidata Energia in viaggio: un percorso all’interno dell’esposizione per conoscere la carriera e la ricerca artistica dell’illustratrice. L’8 e il 9 luglio 2023 è in programma EXtra_03, Ora si disegna. Tutti. Insieme: una due giorni “con la matita in mano” nel cortile delle Gallerie d’Italia – Vicenza per autori, illustratori, appassionati e piccoli creativi.
Per informazioni: http://www.gallerieditalia.com

La Milanesiana fa tappa a Vicenza con Cristicchi e Ute Lemper:

Arrivata alla 24esima edizione, sabato 15 e domenica 16 luglio “La Milanesiana” fa tappa a Vicenza. Ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, La Milanesiana attraversa 23 città italiane in 7 diverse regioni, con oltre 60 incontri ed eventi e più di 200 ospiti italiani e internazionali provenienti da diverse discipline. Si tratta del più grande festival itinerante europeo che promuove il dialogo tra le arti, intrecciando Letteratura, Musica, Cinema, Scienza, Arte, Filosofia, Teatro, Diritto, Economia, Sport e, per il primo anno, Fumetto, creando riflessioni e approfondimenti. Il tema di questa 24esima edizione è “Ritorni”, ispirato dallo scrittore nigeriano, Ben Okri. Un tema-mondo per interpretare la cronaca attuale (chi lascia la propria terra sperando di non farci più ritorno, chi parte sognando di tornarci), che abbraccia anche altri nuclei tematici: il rapporto con la natura, quello con l’intelligenza artificiale e quello tra genitori e figli.
Al Teatro Olimpico si svolgeranno due spettacoli: sabato 15 luglio alle 21 “Torneremo ancora. Concerto mistico per Battiato” con Simone Cristicchi e Amara, oltre alla partecipazione dei solisti della Accademia Naonis di Pordenone, e domenica 16 luglio alle 21 “Un viaggio attraverso 45 anni di successi della vita di Ute Lemper” con Mircea Cărtărescu e Ute Lemper.
Per informazioni:http://www.lamilanesiana.eu

Arte a km zero.. o quasi ritorna in contra’ San Gaetano:

Ripartono gli appuntamenti di Arte a km zero… o quasi
Da fine agosto verranno ospitati, nella sede dell’associazione, artisti del territorio che, grazie alla loro creatività, sono riusciti ad esprimere il concetto di “bello” attraverso tecniche di espressione differenti.
Anche in questa terza edizione la strada sarà protagonista. Allestimenti a tema animeranno il centro storico, coinvolgendo la cittadinanza in un percorso sensoriale originale. Verranno inoltre organizzati corsi di riciclo creativo, per bambini e ragazzi, presso Palazzo Thiene e altri palazzi storici della città. Novità è il coinvolgimento degli studenti delle scuole superiori di Vicenza, che saranno invitati a partecipare al concorso Ieri, Oggi e Domani.
La manifestazione Arte a km zero… o quasi , sarà allestita in contra’ San Gaetano da Thiene, e in altre vie del centro storico, coinvolgendo le attività commerciali. Per informazioni: arteakmzero@gmail.com

 

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×