Vicenza, il mondo fantastico di Carmine Bellucci con “Arte a km zero… o quasi”

Il 2 ottobre ultimo appuntamento

Vicenza, sabato 2 ottobre in contra’ San Gaetano Thiene, dalle 10 alle 20, sarà allestita l’ultima esposizione del progetto “Arte a km zero… o quasi” 2021, curato da Edoardo Maria Maggiolo per l’assessorato alla cultura che ha proposto da giugno a ottobre esposizioni dedicate all’arte del territorio, in particolare coinvolgendo giovani artisti. Nel frattempo è in corso la definizione del programma 2022.
Con “I’m imperfect, therefore I am” Carmine Bellucci dimostra di saper creare e narrare. Dal suo pennello scaturiscono mondi ipnotici e teatrali pieni di dinamismo ed energia. Il suo poetico linguaggio visivo è un circo di sogni in cui l’occhio viaggia alla ricerca del dettaglio, dialogando liberamente con forme e colori. Ci troviamo di fronte a composizioni che uniscono tradizioni che vanno dal gusto quasi classicheggiante per il dettaglio all’uso energico del colore tipico della cultura pop contemporanea. Il suo è uno stile immediato, quasi facile all’apparenza, privo di eccessive costruzioni ma sostenuto da una capacità di composizione armonica e di uso delle forme. Il suo personale vocabolario visivo accoglie la carica espressiva della modernità, portando con sé e non dimenticando le lezioni dei maestri della classicità. Dunque non ignora le sue radici italiane ma le rende il suo trampolino per avventurarsi in una ricerca di un personale ed espressivo linguaggio visivo. Il suo è un punto di vista, un commento visivo che va oltre le parole, ma che utilizza l’universale codice di linee, colori e composizioni per dialogare con l’osservatore e cercare significato nella realtà.
Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...