Vicenza, al Museo Naturalistico Archeologico dal 2 ottobre la mostra “Con la loro partenza nacque il sogno di un ritorno”

La rassegna "Vicenza e la montagna” presenta anche due conferenze il 16 e il 30 ottobre

Vicenza, dal 2 ottobre 2021 al 28 novembre il Museo Naturalistico Archeologico di Vicenza ospiterà la mostra “Con la loro partenza nacque il sogno di un ritorno” che costituisce uno degli eventi della dodicesima edizione della rassegna “Vicenza e la montagna” realizzata da CAI – Club Alpino italiano sezione di Vicenza, GM – Giovane Montagna sezione di Vicenza, SAV – Società Alpinisti Vicentini, Montagna Viva – Climbing Team Costabissara e Neveroccia di Arcugnano.

La mostra, che esplora la mutevole relazione dell’uomo con la montagna, propone un viaggio attraverso foto, testi e video di Opher Thomson che mettono in forte rilievo il contrasto tra il vuoto dell’abbandono e il manifestarsi delle vette, entrambi capaci di far sognare una natura sempre più distante.

La montagna è un luogo che più di altri esprime e sintetizza il rapporto dell’uomo con sé stesso e con la natura. Per questa ragione credo che una mostra che avrà la capacità di farci leggere la montagna in questa duplice funzione culturale sia una bella occasione per la città e per il Museo Naturalistico Archeologico – sottolinea l’assessore alla cultura Simona Siotto “.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Opher Thomson è uno scrittore, fotografo e regista. Il suo lavoro sviluppa il concetto di casa e dei significati di luogo e paesaggio, soprattutto attraverso la ricerca degli spazi marginali che suggeriscono indizi sulla condizione contemporanea dell’uomo. Tra le sue opere, il film “The New Wild, Vita nelle terre abbandonate” è stato presentato nei cinema italiani e in festival internazionali ed è ora disponibile online a questo link.

La rassegna “Vicenza e la montagna” prevede anche due conferenze tematiche che si terranno nel museo, nella sala dei Chiostri di Santa Corona. Il 16 ottobre Antonio Dal Lago (già conservatore del Museo) parlerà di “La montagna e Paolo Lioy”, il 30 ottobre Valeria Sandri interverrà su “Gino Soldà. L’uomo, l’alpinista, l’atleta”. Entrambe le conferenze inizieranno alle 17 (ingresso libero fino ad esaurimento dei 60 posti disponibili).

La mostra, che verrà inaugurata nella sala dei chiostri di Santa Corona sabato 2 ottobre alle 17 (ingresso libero fino ad esaurimento dei 60 posti disponibili), si può visitare da martedì a domenica dalle 9 alle 17 (ultimo ingresso 16.30) ed è compresa nel biglietto d’ingresso al museo.

L’ingresso al museo, all’evento inaugurale e alle due conferenze è possibile nel rispetto delle normative anticovid, quindi indossando la mascherina ed esibendo il green pass.

Di seguito la locandina dell’evento:


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...