Vicenza, 30 anni del Museo Naturalistico Archeologico di Vicenza: donata l’opera “Scritture di velocità”

Le benefattrici sono Margherita e Elisabetta Giacometti in memoria del padre Walter

Vicenza, è in corso oggi il convegno dedicato al 30° anniversario dell’allestimento, nella sede del complesso di Santa Corona, del Museo Naturalistico Archeologico inaugurato il 13 settembre 1991.

L’iniziativa, che si svolge ai chiostri di Santa Corona, si è aperta alle 12 con gli interventi dell’assessore alla cultura Simona Siotto e del soprintendente all’archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Verona, Rovigo e Vicenza, Vincenzo Tinè.

Successivamente è stata presentata l’opera “Scritture di velocità”, ceramica policroma di Pompeo Pianezzola (1990), donata al museo da Margherita e Elisabetta Giacometti in memoria del padre Walter, presidente del consiglio direttivo dei Musei Civici di Vicenza dal 1983 al 1991.


Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Intervengono anche Fernando Rigon, Antonio Dal Lago e i numerosi studenti e tirocinanti del Museo.

Chiude il convegno, coordinato da Viviana Frisone conservatore del museo, l’intervento del Gruppo Naturalistico Archeologico che si è costituito la scorsa primavera nell’ambito dell’associazione Amici dei Monumenti, dei Musei e del Paesaggio di Vicenza, con l’obiettivo di dare specifico supporto al Museo Naturalistico Archeologico in particolare per tutte le iniziative che riguardano le collezioni, la ricerca e la divulgazione, in materia di storia naturale e archeologia.

Le attività programmate per l’anniversario proseguono giovedì 16 settembre alle 17 sempre ai chiostri di Santa Corona, quando verrà presentato il nuovo numero della rivista Natura Vicentina- Quaderni del Museo Naturalistico Archeologico. Si tratta del numero 22 relativo agli anni 2018-2020.

La partecipazione all’incontro è gratuita ed è consentita solo se in possesso di green pass che dovrà essere esibito all’ingresso.

Entrambi i convegni sono realizzati con il sostegno della Fondazione Giuseppe Roi e con la collaborazione di Scatola Cultura.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...