Verona, inaugurata la prima panchina inclusiva

Installata oggi in piazza San Zeno, nei prossimi giorni le altre quattro in altrettanti spazi e piazze cittadine.

Verona, inaugurata la prima panchina inclusiva.

Uno spazio tra due sedute lasciato vuoto, è così che nasce la panchina inclusiva.

La prima in città è stata posizionata oggi in piazza San Zeno, altre quattro troveranno posto nei prossimi giorni in piazzale XXV Aprile in zona Stazione, piazza Isolo, piazza Nikolajewka (via Scuderlando) e in via don Giacomo Trevisani sul percorso ciclopedonale di San Massimo.

Un piccolo accorgimento che però fa una grande differenza. La volontà dell’Amministrazione è infatti quella di mettere al centro la persona e offrire maggiori opportunità di dialogo e socializzazione a tutti i cittadini, in particolare alle persone disabili e con difficoltà motorie che rischiano di sentirsi estromesse anche nel semplice gesto di sedersi e colloquiare con il vicino di seduta.

Un’attenzione a vantaggio non solo di chi è costretto in carrozzina ma anche di mamme con passeggini e carrozzine, che avranno più facilità nel gestire i bambini piccoli. Senza contare il plus per gli accompagnatori.

La nuova panchina è stata inaugurata dall’assessore all’Arredo urbano Federico Benini che l’ha sperimentata insieme agli amici Erika e Girolamo, ospiti della casa famiglia “Piccolo rifugio”.

“Siamo una delle prime città italiane ad aver avviato il progetto delle panchine inclusive – spiega l’assessore Benini-. Chi è in carrozzina non dovrà più stare al margine, ora potranno stare al centro e socializzare in modo migliore con chi gli sta accanto. Un criterio di inclusione a favore anche di mamme con passeggini e carrozzine, oltre che un segno di attenzione per tutti gli accompagnatori. Iniziamo con le prime cinque panchine nelle piazze di alcuni quartieri, ma la volontà è quella di ampliare il più possibile il progetto”.

Verona, inaugurata la prima panchina inclusiva

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...