Verona, in mostra le nuove cantine tra design e vino

Esposti 11 progetti che stanno gradualmente cambiando il panorama dei vigneti italiani, toccando Veneto, Piemonte, Alto Adige, Toscana e Sicilia

Verona, in mostra le nuove cantine tra design e vino.

Il culto del vino in mostra, su tavole fotografiche. Partirà da Verona il tour dell’esposizione ‘Nuove cantine italiane. Territori e architetture’. In concomitanza con Vinitaly and the city. Dall’8 al 13 aprile, Palazzo Balladoro in corso Cavour 41 ospiterà il progetto di Casabella, una delle più prestigiose e antiche riviste di architettura, curato da Roberto Bosi e Francesca Chiorino. E realizzato in collaborazione con Veronafiere.

In mostra saranno esposti 11 progetti che, completati negli ultimi 10 anni, stanno gradualmente cambiando il panorama dei vigneti italiani, toccando Veneto, Piemonte, Alto Adige, Toscana e Sicilia.

In particolare: la Cantina Podernuovo a Palazzone (Alvisi Kirimoto), la Cantina Antinori nel Chianti Classico (Archea Associati), la Cantina Pacherhof (Bergmeisterwolf), la Cantina Gorgo (Bricolo Falsarella), la Cantina de Il Bruciato (Fiorenzo Valbonesi – asv3), la Cantina Pizzolato (MADE associati), Nals Margreid (Markus Scherer), hus Cantina dei 5 Sogni (Matteo Clerici, Fondamenta), la Cantina Planeta, Feudo di Mezzo (Santi Albanese e Gaetano Gulino), la Distilleria Puni (Werner Tscholl) e la Cantina Masseto (Zitomori).

I progetti in esposizione, esempi di eccellenza che coniugano design e vino, tecnologia e innovazione, sono raccolti in una pubblicazione edita Electaarchitettura.

La mostra sarà accompagnata dal convegno “11 cantine italiane. Architetti e territori”, che si terrà a Verona negli ex Magazzini generali venerdì 8 aprile e a cui sarà possibile partecipare anche in streaming.

L’esposizione sarà aperta tutti i giorni dalle 8.30 alle 13; dalle 14.30 alle 20, con visite guidate alle ore 18.

L’evento è stato presentato, questa mattina in Municipio, dall’assessore alla Cultura Francesca Briani, insieme al presidente dell’Ordine degli Architetti di Verona Matteo Faustini, al vicepresidente di Veronafiere Matteo Gelmetti e al curatore della mostra Roberto Bosi.

“Ciascuno dei luoghi che la mostra ripercorre – ha detto Briani – è un’eccellenza per design e architettura. Sempre più la cultura del vino, di cui Verona è capitale, si allarga anche alla progettazione delle nuove cantine che aggiunge attrattività ai percorsi turistici enogastronomici. Un interesse, quindi, che si sviluppa a 360 gradi. Siamo pertanto orgogliosi di presentare e ospitare per primi questa mostra, nell’ambito della più importante manifestazione fieristica mondiale dedicata al vino”.

 

Verona, in mostra le nuove cantine tra design e vino

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...