Verona, il 25 giugno Antonella Ruggiero presenta il suo “Arpeggio elettrico” al Teatro Romano

L’evento rientra nel programma di ‘Rumors Festival’, dedicato ai nuovi linguaggi della musica, inserito nell’ambito dell’Estate Teatrale Veronese organizzata dal Comune

Verona, tra poco più di un mese Antonella Ruggiero salirà sul palcoscenico del Teatro Romano. Una delle voci più belle della musica italiana, sarà a Verona il prossimo 25 giugno con ‘Arpeggio elettrico’. Un concerto che ripercorrerà la storia musicale della cantautrice, da quando era solista nei Matia Bazar ad oggi.

 

L’evento rientra nel programma di ‘Rumors Festival’, dedicato ai nuovi linguaggi della musica, inserito nell’ambito dell’Estate Teatrale Veronese organizzata dal Comune. Il concerto è realizzato in collaborazione con IMARTS. I biglietti sono in prevendita da lunedì 17 maggio sul circuito Ticketone.

 

Durante la serata verrà proposta una selezione di brani interpretati dalla Ruggiero nel corso degli anni, un omaggio ai cantautori italiani e alla musica sacra, che ha contraddistinto le scelte musicali dell’artista. Tutto il repertorio verrà riletto con l’accompagnamento dell’arpa celtica, filtrata dall’utilizzo dell’elettronica, che rende lo strumento ancor più affascinante ed intrigante. E che si accosterà al clarinetto basso di Adriano Sangineto.

 

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

“Il programma dell’Estate Teatrale Veronese si arricchisce di ora in ora – afferma l’assessore alla Cultura Francesca Briani –, la volontà è quella di offrire una stagione di alto livello. Dopo l’anno che abbiamo vissuto siamo felici di poter riaccendere i riflettori portando a Verona alcuni dei più importanti artisti nazionali della prosa, della danza e, in questo caso, della musica”.

 

“Dopo gli Extraliscio e La Rappresentante di Lista sveliamo il terzo titolo di Rumors 2021 – aggiunge il direttore artistico dell’Estate Teatrale Veronese Carlo Mangolini -. Questa importante vetrina musicale negli anni ha portato a Verona artisti internazionali di primo livello, grandi sperimentatori di generi attorno alla voce e alle sue infinite possibilità. Quest’anno la programmazione mescolerà tradizione e contemporaneità nel segno della qualità”.

 

“Pronti a ripartire, con grande entusiasmo – spiega la curatrice artistica di Rumors Elisabetta Fadini –. L’obiettivo è di continuare ad offrire alla città una proposta di valore che negli anni ha fatto di Rumors un punto di riferimento per i tanti spettatori che ci hanno sempre seguito con grande affetto e partecipazione”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...